Jean-Bernard Vuillème Scrittore

Jean-Bernard Vuillème - Scrittore

L’opera dello scrittore Jean-Bernard Vuillème (classe 1950), autore e giornalista che vive a La Chaux-de-Fonds, comprende circa 15 volumi di vario genere. Oltre a romanzi, racconti e novelle ha scritto anche saggi, come quello sulla storia del produttore di cioccolato Suchard di Neuchâtel. La lunga lista di romanzi, che comincia con «Le Règne de Pléthore» (1983) e finisce, per ora, con «M. Karl & Cie» (2011), include due opere tradotte in tedesco. Il suo libro «Face à dos» (1999) è stato pubblicato in tedesco con il titolo «Mit dem Gesicht zum Rücken» (2003). Il suo romanzo autobiografico «Le Fils du lendemain» (2006), incentrato sul processo di autoidentificazione di un uomo alla ricerca del proprio padre biologico, esce successivamente con il titolo «Der Sohn danach» (2010). Anche il suo nuovo progetto di romanzo ha un’impostazione spiccatamente autobiografica. La storia si dipana dai luoghi in cui Vuillème ha vissuto tra il 1950 e il 2012 e associa i ricordi con i racconti delle persone che l’autore incontra in questi «luoghi della memoria». Il luogo come «generatore di racconti» (Jean-Bernard Vuillème) al centro della struttura narrativa rappresenta un motivo importante della sua opera, per la quale gli sono stati conferiti, tra gli altri, il premio della Fondazione svizzera Schiller (1995) e il Premio Bibliomedia (2012).

Con un contributo al progetto di CHF 10 000, il Consiglio di fondazione intende riconoscere il valore di un importante rappresentante della letteratura di lingua francese, nonché sostenere il lavoro di un promettente romanzo incentrato sui luoghi come crocevia di racconti tra passato e presente.