Comunicati stampa

Indicatore UBS dei consumi leggermente più debole a maggio

Zurigo Media Releases Switzerland

Nel mese di maggio l'indicatore UBS dei consumi ha registrato 1,39 punti base, segnalando una crescita del consumo privato leggermente inferiore alla media. Questo risultato corrisponde alla previsione dell'UBS CIO per una crescita dell'1,3% nell'anno 2017. I dati pubblicati a giugno sulle nuove immatricolazioni di automobili e sui pernottamenti in albergo da parte di cittadini svizzeri si sono rivelati solidi e supportano l'indicatore dei consumi.

Zurigo, 28 giugno 2017 – L'indicatore UBS dei consumi a maggio ha segnato 1,39 punti. Il valore di aprile è stato rivisto al ribasso da 1,48 a 1,34 punti. Dall'ultimo calcolo dell'indicatore dei consumi a maggio sono stati pubblicati i dati sui consumi privati e sull'occupazione nel primo trimestre. La crescita dell'occupazione effettivamente realizzata nell'ultimo trimestre è stata inferiore alle stime, determinando da un lato una revisione verso il basso dell'indicatore dei consumi e dall'altro una modifica della sua dinamica degli ultimi mesi.

Nonostante la revisione verso il basso i frequenti dati non segnalano in nessun modo una debolezza dei consumi. A maggio, ad esempio, le immatricolazioni di veicoli nuovi hanno segnato un aumento dell'8% rispetto allo scorso anno e anche gli ultimi dati disponibili sui pernottamenti in albergo da parte di cittadini svizzeri hanno registrato un netto incremento del 10% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Tuttavia, sia le nuove immatricolazioni sia i pernottamenti in albergo beneficiano del fatto che i mesi precedenti sono stati penalizzati da fattori speciali.

A maggio l'indicatore dei consumi privati si attesta su un livello leggermente inferiore alla media pluriennale. Questo dato corrisponde alla previsione dell'UBS Chief Investment Office Wealth Management (CIO) di una crescita dei consumi delle economie domestiche private dell'1,3% nel 2017. Sebbene il consumo potrebbe beneficiare di un aumento dell'occupazione e di un calo della disoccupazione nel corso dell'anno, i prezzi prezzi al consumo hanno invece un effetto frenante a causa dell'inflazione in aumento, la quale provoca un minore incremento del reddito reale.

Fonti: Seco; UBS

UBS Switzerland AG

 

Contatti

Sibille Duss, UBS Chief Investment Office WM
Tel. +41-44-235 69 54, sibille.duss@ubs.com

Alessandro Bee, UBS Chief Investment Office WM
Tel. +41-44-234 88 71, alessandro.bee@ubs.com

Pubblicazioni UBS e previsioni relative alla Svizzera disponibili al sito: www.ubs.com/cio-swiss-views

www.ubs.com