La nostra strategia

Ci impegniamo a fornire ai nostri clienti una consulenza e soluzioni finanziarie di qualità eccellente generando al contempo rendimenti interessanti e regolari per gli azionisti. La nostra strategia è incentrata sulle divisioni Wealth Management e Wealth Management Americas e sulla banca universale leader in Svizzera, integrate da Global Asset Management e dall’Investment Bank. Queste divisioni sono accomunate da tre caratteristiche chiave: un solido posizionamento competitivo nei rispettivi mercati target, l’efficienza del capitale e le ottime prospettive di crescita e redditività a lungo termine. La nostra strategia fa pertanto leva sui punti di forza di tutte le nostre divisioni e si concentra in particolare sulle aree in cui eccelliamo, sfruttando al contempo le ottime prospettive di crescita dei settori e delle regioni in cui operiamo. La solidità patrimoniale è la base del nostro successo. 

Brillante esecuzione della nostra trasformazione strategica

Nell’ottobre 2012 abbiamo annunciato l’accelerazione dell’attuazione della nostra strategia resa nota un anno prima. Questo annuncio ha sottolineato il nostro impegno a concentrare le attività su alcune divisioni altamente sinergiche, con un minore fabbisogno di capitale e di bilancio, focalizzate sul servizio ai clienti e in grado di massimizzare il valore per gli azionisti. Come dimostra la nostra Relazione annua 2013, da allora abbiamo compiuto importanti progressi nel migliorare la nostra posizione patrimoniale già solida e nel ridurre gli attivi ponderati in funzione del rischio secondo Basilea III e i costi, dedicandoci contemporaneamente ad accrescere il volume di affari e a rafforzare il nostro posizionamento competitivo. Abbiamo inoltre completato con successo la trasformazione dell’Investment Bank, focalizzandola sui suoi tradizionali punti di forza: consulenza, ricerca, azioni, valute e metalli preziosi. Come evidenziato dalla nostra Relazione annuale 2013, al 31 dicembre 2013 il nostro coefficiente patrimoniale CET1 secondo BRI Basilea III ad applicazione integrale si attestava al 12,8%, il valore più alto nel peer group.

Stiamo varando ulteriori misure per ridurre i costi e migliorare l’efficienza di tutto il Gruppo. Nel 2013 abbiamo completato il programma di riduzione dei costi lordi di CHF 2 miliardi annunciato nel luglio 2011. Abbiamo inoltre compiuto ulteriori passi avanti nell’implementazione dell’ulteriore programma di taglio dei costi annunciato nel 2012, che punta a un risparmio sui costi lordi annui di CHF 3,4 miliardi e che dovrebbe dare risultati tangibili da qui al 2016. Queste riduzioni mirate comprendono i vantaggi derivanti dalla summenzionata trasformazione dell’Investment Bank, la riduzione in termini di complessità e dimensioni nonché il miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia organizzativa, principalmente nel Corporate Center, e l’introduzione in tutto il Gruppo di agili processi front-to-back. I programmi di miglioramento dell’efficienza libereranno risorse da investire nei prossimi due anni per sostenere la crescita delle nostre divisioni e consentirci di assistere i clienti con maggiore flessibilità ed efficacia, migliorando la qualità e la rapidità. Il mantenimento della disciplina sui costi è d’importanza cruciale per il nostro successo di lungo termine.

Rendimenti interessanti per gli azionisti

Riteniamo di essere adeguatamente preparati per il futuro, grazie alla nostra chiara strategia e solida base finanziaria.

Siamo fermamente impegnati a restituire capitale ai nostri azionisti e prevediamo di continuare il nostro programma di restituzioni progressive proponendo di aumentare del 67% il dividendo a CHF 0.25 per azione per l’esercizio finanziario 2013. Ribadiamo in questo contesto il nostro impegno a fornire un rapporto di distribuzione totale non inferiore al 50%, consistente in un dividendo di base e rendimenti aggiuntivi, una volta raggiunti i nostri obiettivi di un coefficiente CET1 ad applicazione integrale del 13% e di un coefficiente CET1 post-stress del 10%, in base ai nostri stress test interni. Intendiamo fissare il dividendo di base a un livello sostenibile tenendo conto delle normali fluttuazioni economiche. Le restituzioni supplementari di capitale saranno definite tenendo conto dei nostri fabbisogni d’investimento e di eventuali riserve di capitale che riterremo opportuno mantenere per affrontare contesti economici più impegnativi o altri scenari difficili.

Riteniamo che ulteriori progressi nell’efficace implementazione della nostra strategia ci consentiranno di sostenere e far crescere la nostra azienda e di mantenere al contempo una posizione patrimoniale prudente.

Maggiori informazioni sulla nostra strategia e sugli obiettivi del Gruppo UBS e delle singole divisioni sono disponibili alle pagine 26-28 e 33-49 della nostra Relazione annua 2013