Tassi ipotecari Informazioni sui tassi ipotecari e previsioni sui tassi

L’ottimizzazione a lungo termine dei vostri costi di finanziamento personali dipende da vari fattori, quali ad esempio:

  • le vostre esigenze personali in materia di sicurezza del budget
  • il contesto dei tassi d’interesse del momento e quello atteso

Nel corso di un colloquio personale approntiamo insieme a voi un mix personalizzato di ipoteche. Su questa base vi sottoponiamo un’offerta su misura con tassi ipotecari convenienti. 

Vantaggi delle nostre previsioni sui tassi gratuite

Vantaggi delle nostre previsioni sui tassi gratuite

La nostra newsletter mensile «Ipoteche UBS nell’attuale contesto dei tassi d’interesse» contiene le previsioni relative all’andamento dei tassi ipotecari.

  • Informazioni sull’andamento dei tassi ipotecari
  • Aggiornamenti utili sulla situazione di mercato
  • Panoramica dei nostri prodotti ipotecari
  • Invio mensile gratuito per e-mail

Iscrizione 

Appellativo*

I suoi dati personali verranno utilizzati per la prestazione del servizio da lei prescelto (abbonamento alla E-Newsletter UBS e/o partecipazione al concorso), trasmessi da UBS a una società esterna e potranno essere elaborati e conservati esternamente al luogo (Paese) in cui lei si trova. I dati inseriti nel presente formulario vengono trasmessi a UBS via Internet in forma criptata. Ciononostante, per discrezione, la preghiamo di non includere dati riservati, come ad esempio i numeri di conto. Attraverso questo formulario, UBS non accetta istruzioni per effettuare transazioni quali aperture di conto, ordini di pagamento e di borsa, revoche di ordini o autorizzazioni, blocchi di carte di credito, modifiche di indirizzo ecc. Per queste transazioni, la invitiamo a rivolgersi alla filiale di competenza o al suo consulente alla clientela. Le comunicazioni elettroniche tra lei e UBS e con la società esterna incaricata da UBS in Svizzera sono gestite attraverso i mezzi di comunicazione pubblicamente disponibili (con particolare riferimento a Internet / e-mail non criptate) sulla base degli standard di sicurezza disponibili. Con la sua registrazione, lei acconsente  a questa modalità di elaborazione dei dati.

I dati inseriti possono essere utilizzati anche per finalità di marketing proprie di UBS nella gestione dei rapporti diretti con lei. Chiunque (clienti e non clienti) ha il diritto di iscriversi a questo servizio e di annullare la registrazione in qualsiasi momento. Gli abbonamenti alle newsletter possono essere disdetti in qualsiasi momento cliccando direttamente sul link di disdetta alla fine della newsletter oppure nel sito web dove è stata effettuata la sottoscrizione.

Indicando il suo indirizzo e-mail, lei dichiara esplicitamente il consenso alla presa di contatto mediante e-mail non protetta da parte di UBS.

Attenzione: L'utilizzo dell’e-mail comporta notevoli rischi in termini di mancanza di riservatezza, possibile manipolazione del contenuto o dell’indirizzo del mittente, destinatari errati, virus informatici ecc. UBS declina ogni responsabilità per perdite o danni derivanti dall'utilizzo delle e-mail. UBS raccomanda, in particolare, di non inviare informazioni sensibili, di non allegare alla risposta il testo ricevuto e di inserire l'indirizzo e-mail manualmente ogni volta.

Non è possibile escludere che l'invio di una mail non criptata (ad es. E-Newsletter UBS) consenta di desumere l'esistenza di una possibile relazione bancaria con UBS.

Conferma*

Le caselle con * devono essere riempite in tutti casi.


Andamento dei tassi a lungo termine e previsioni

Un inizio anno insolito
La gioia degli investitori azionari per il nuovo anno è durata giusto il tempo dei fuochi d’artificio di San Silvestro. I mercati obbligazionari, per contro, hanno tratto profitto dai timori congiunturali diffusi a livello mondiale e hanno registrato una leggera flessione dei rendimenti. Per il momento una configurazione di questo tipo dovrebbe far desistere la banca centrale statunitense dall’effettuare ulteriori aumenti dei tassi. Ciò induce a prevedere tassi bassi per i prossimi mesi, anche alla luce della politica monetaria espansiva praticata nell’Eurozona, in Giappone e in Cina. In un’ottica di medio periodo, il prezzo contenuto del greggio dovrebbe sostenere i consumi e la congiuntura mondiale favorendo quindi un leggero incremento dei rendimenti a lungo termine sia negli USA che sui mercati europei.