Dai 29 ai 39 anni

Le domande più frequenti sulla previdenza

La previdenza è un tema ampio è complesso. Qui trovate le risposte e i consigli dei nostri esperti.

In che modo posso risparmiare sulle imposte con il pilastro 3a?

La previdenza privata è importante. Per questa ragione, i versamenti nel pilastro 3a vengono più volte ricompensati: dalla Confederazione, dal Cantone e dai Comuni.

I vostri vantaggi fiscali:

  • l’importo versato è deducibile dal reddito imponibile nella dichiarazione d’imposta;
  • il capitale accumulato è esente dall’imposta sulla sostanza per tutta la durata del deposito;
  • i rendimenti da interessi e capitale del pilastro 3a sono esentasse;
  • al momento del pagamento, l’avere viene tassato come reddito separato, a un’aliquota ridotta.

L’ammontare del risparmio fiscale dipende dal vostro reddito imponibile.

Il nostro consiglio:

aprite un secondo conto non appena avrete accumulato risparmi per circa 50 000 franchi sul vostro conto previdenza. In questo modo, in futuro potrete prelevare il denaro a scaglioni e mantenere un minore onere fiscale. 

Calcolatore fiscale pilastro 3a

Scoprite a quanto ammonta annualmente il vostro risparmio fiscale

Come posso finanziare un’abitazione di proprietà con gli averi previdenziali?

Per l’acquisto di un’abitazione di proprietà, è necessario disporre almeno del 20% del prezzo d’acquisto come capitale proprio. In Svizzera è obbligatorio apportare la metà del capitale proprio, che può essere costituito da risparmi, eredità, donazioni, o versamenti nel pilastro 3a. Per l’altra metà del capitale è possibile utilizzare gli averi della cassa pensioni (2° pilastro).

Tuttavia, si possono utilizzare gli averi del pilastro 3a e della cassa pensioni solamente per il finanziamento di un’abitazione a uso proprio. Per l’acquisto di un immobile di vacanza o di un’abitazione secondaria, infatti, non è concesso alcun prelievo dalla cassa.

Se desiderate utilizzare i vostri averi di previdenza come capitale proprio, avete due possibilità per entrambi i pilastri:

  • in caso di prelievo anticipato, il denaro verrà detratto dal vostro patrimonio di previdenza;
  • in caso di costituzione in pegno, il patrimonio di previdenza fungerà unicamente da garanzia e le vostre prestazioni di previdenza non si ridurranno.  

Il prelievo anticipato e la costituzione in pegno sono possibili sia nell’ambito della previdenza professionale (2° pilastro) sia in quello della previdenza privata (3° pilastro).

Il nostro consiglio:

se utilizzate anche gli averi della cassa pensioni per il finanziamento, assicuratevi che la vostra rendita di vecchiaia e le prestazioni in caso di invalidità e morte rimangano invariate. 

Se risparmiate con il pilastro 3a per il finanziamento della vostra abitazione di proprietà, non solo acquistate la casa dei vostri sogni, ma potrete anche beneficiare di detrazioni fiscali per i versamenti nel pilastro 3a e di tassi d’interesse preferenziali sul vostro patrimonio di previdenza.

Fatevi consigliare dai nostri esperti

Se non volete rinunciare a nulla in futuro, dovete considerate e valutare vari aspetti legati al finanziamento dell’abitazione di proprietà con averi di previdenza. I nostri esperti in materia di previdenza saranno lieti di mostrarvi varie opportunità nel dettaglio e di illustrarvi una soluzione di finanziamento adatta alla vostra situazione attuale e futura.

Come posso costituire in modo mirato il mio patrimonio di previdenza?

La previdenza privata inizia con l’apertura di un conto previdenza. Siete voi a decidere quando e quanto versare. Vi consigliamo di disporre un ordine permanente per risparmiare regolarmente, senza più preoccuparvi di dover effettuare versamenti.

Siete già nostri clienti e utilizzate l’E-Banking? Allora potete aprire il vostro conto previdenza direttamente nell’E-Banking e disporre anche un ordine permanente.

Rendita anziché interessi

In aggiunta a un conto previdenza, conviene aprire anche un deposito previdenza. In questo modo, abbinate il risparmio previdenziale fiscalmente agevolato con fondi di investimento all’opportunità di ottenere rendimenti maggiori.

Se siete titolari di un conto previdenza e di un deposito previdenza presso UBS, con i fondi Vitainvest accedete a otto soluzioni d’investimento su misura per voi. I fondi si distinguono nella ponderazione di obbligazioni, azioni e immobili.

Scegliete il fondo in base al vostro orizzonte d’investimento, ossia alla vostra età, strategia d’investimento individuale e tolleranza al rischio. È inoltre possibile investire il vostro denaro in più fondi.

Un buon consiglio vale oro

Saremo lieti di illustrarvi nel dettaglio i diversi fondi d’investimento e di elaborare per voi una soluzione d’investimento finalizzata all’ottimizzazione della rendita del vostro patrimonio di previdenza.

Vorrei trasferirmi all’estero, cosa succede al mio avere di previdenza?

Se mantenete la residenza in Svizzera e continuate a percepire un salario da un datore di lavoro svizzero, non dovete prendere alcun provvedimento riguardo la vostra previdenza. Se, al contrario, trasferite la residenza e/o lasciate il posto di lavoro in Svizzera, per la vostra previdenza vale quanto segue.

1° pilastro:

senza un’occupazione in Svizzera, non siete più assicurati obbligatoriamente e conseguentemente non dovete versare più alcun importo. Comunque, beneficiate delle prestazioni derivanti dagli importi e dagli anni di contributi già versati. Al momento del pensionamento, in caso di invalidità o di morte, l’AVS/AI erogherà (a voi o ai vostri eredi) una rendita ridotta.

2° pilastro:

se interrompete la vostra attività professionale in Svizzera per trasferirvi all’estero, non siete più affiliati a una cassa pensioni; di conseguenza, il vostro avere non può più rimanere presso la vostra cassa. Pertanto, tale avere deve essere trasferito su un conto di libero passaggio, dove resta depositato fino al momento della ripresa di un’attività lavorativa in Svizzera. A quel momento, esso potrà essere versato in una nuova cassa pensioni.

Se lasciate la Svizzera definitivamente per risiedere in un Paese al di fuori dell’UE/EFTA, potete prelevare l’intero capitale della cassa pensioni. Non siete comunque obbligati al prelievo; anzi, potete depositare il vostro denaro su un conto di libero passaggio.

3° pilastro:  

se lasciate la Svizzera definitivamente, avete la possibilità di prelevare il vostro avere della previdenza vincolata 3a senza limitazione alcuna.

Il nostro consiglio:

potete versare il vostro denaro della cassa pensioni anche in un deposito di libero passaggio, anziché su un conto di libero passaggio. Il vostro avere verrà investito in Fondi d’investimento UBS Vitainvest, che vi offrono opportunità di rendimenti più elevati. 

Concubinato o matrimonio, cosa cambia nella mia previdenza?

La convivenza fuori dal matrimonio sembra semplice. Tuttavia, chi desidera una sicurezza finanziaria, deve prendere ulteriori provvedimenti. A differenza delle coppie coniugate e delle unioni domestiche registrate, infatti, il concubinato in Svizzera è praticamente privo di tutela normativa.

I nostri consigli

Se convivete, avete la possibilità di stipulare un contratto di concubinato per regolare i rapporti di proprietà, la ripartizione delle spese di mantenimento e un eventuale scioglimento del concubinato stesso.

Inoltre, è ragionevole integrare il contratto di concubinato con un testamento o un contratto successorio poiché, in qualità di conviventi, per legge non avete alcun diritto all’eredità. In tali contratti, infatti, i partner possono nominarsi reciprocamente beneficiari.

1° pilastro: tutelatevi dal punto di vista finanziario. L’AVS non eroga rendite vedovili alle coppie concubine.

2° pilastro: le casse pensioni non sono obbligate a versare alcuna rendita al partner concubino. Tante casse pensioni, comunque, prevedono l’erogazione di prestazioni per unioni di durata pari ad almeno cinque anni e previo invio di una comunicazione scritta alla cassa pensioni.

3° pilastro: il pagamento della previdenza vincolata è regolato per legge. A seconda delle circostanze, con il pilastro 3a avete la possibilità, per iscritto, di favorire il partner convivente. La previdenza libera del pilastro 3b può essere gestita in modo flessibile.

Factsheet "Sicurezza finanziaria"

Trovate ulteriori informazioni e nozioni utili sul tema della previdenza per coppie coniugate e non nel nostro factsheet "Concubinato".

Come leggo correttamente il certificato della mia cassa pensione?

Il certificato della cassa pensione contiene informazioni importanti sulla vostra situazione previdenziale. Vi permette di conoscere, ad esempio, lo stato aggiornato del vostro capitale della cassa pensione o le prestazioni a cui avete diritto.

Ogni certificato della cassa pensione riporta le seguenti informazioni:

  1. il salario dichiarato (corrisponde al salario annuale AVS)
  2. il salario assicurato (la parte del salario assicurata nella vostra cassa pensione)
  3. l’avere di vecchiaia (comprende tutti gli importi versati da voi e dal vostro datore di lavoro, inclusi gli interessi)
  4. le prestazioni di vecchiaia
  5. le prestazioni in caso di pensionamento anticipato
  6. le prestazioni per i superstiti
  7. le prestazioni di invalidità
  8. finanziamento e quote di prestazione (informazioni sulla composizione del vostro importo aggiornato)
  9. prelievo anticipato per l’abitazione di proprietà (informa sull’importo massimo possibile prelevabile anticipatamente per il finanziamento di un’abitazione di proprietà a uso proprio)
  10. potenziale d’acquisto (informazioni sui versamenti volontari massimi possibili)

I nostri consigli

Controllate che i dati riportati sul certificato della cassa pensione siano corretti: il salario annuale AVS dichiarato corrisponde al salario lordo effettivo del vostro certificato di salario? Valutate attentamente anche tutti gli altri punti. Per esempio, quali sono le prestazioni previste dalla cassa pensioni in caso di invalidità o morte?

Conviene controllare più dettagliatamente le prestazioni della cassa pensioni quando avviate una nuova attività lavorativa. Non sempre a un salario maggiore corrisponde anche una previdenza migliore.

Esaminate attentamente il regolamento della vostra cassa pensione. In particolare, dovreste conoscere i requisiti per le prestazioni per i superstiti: le casse pensioni, spesso, richiedono, specificamente per le coppie concubine, una comunicazione scritta dei beneficiari.

Factsheet "Certificato della cassa pensione"

Trovate ulteriori informazioni e consigli nel nostro factsheet "Comprendere il certificato della cassa pensione".

Sono appena entrato nel mondo del lavoro. Devo iniziare già adesso a pensare alla previdenza?

Prima si inizia a pensare alla previdenza, meglio è. Da un lato, tramite i versamenti nel pilastro 3a si ottiene un risparmio fiscale, dall’altro si ha più tempo per costituire il patrimonio. A tal fine, sono sufficienti anche piccoli risparmi.

Esempio di calcolo:

versando mensilmente 100 franchi su un contro previdenza, dopo 40 anni avrete risparmiato 50 000 franchi, interessi inclusi.

Il nostro consiglio:

integrate il conto previdenza 3a con un deposito previdenza. Il vostro denaro viene investito in Fondi d’investimento UBS Vitainvest, che vi offrono opportunità di rendimenti più elevati.

Potrete scegliere tra otto fondi con diverse quote di investimenti in obbligazioni, azioni e immobili. Essendo appena entrati nel mercato del lavoro, disponete di un orizzonte d’investimento a lungo termine. Pertanto, potrete investire in fondi con un’alta percentuale di azioni e sfruttare a pieno le potenzialità di sviluppo dei mercati azionari.

Calcolare l’evoluzione del patrimonio

Con il nostro calcolatore del pilastro 3a scoprite come investire al meglio il vostro patrimonio di previdenza in base all’età.