ETF Dividendi globali

Investimenti in società che distribuiscono dividendi tra i
più elevati a livello internazionale

ETF MAP Balanced 7 SF UCITS ETF

Valore aggiunto per il vostro portafoglio: traete vantaggio dai dividendi in modo efficiente ed economico. Con l’UBS ETF sull’indice Dow Jones Global Select Dividend diventate azionisti delle società che distribuiscono dividendi tra i più elevati a livello internazionale.

  • Accesso semplice, flessibile ed economico a società che storicamente distribuiscono dividendi elevati
  • Diversificazione efficiente grazie alla selezione a livello internazionale di azioni di 25 economie sviluppate
  • Replica fisica dell’indice con investimenti diretti in 100 azioni che distribuiscono dividendi tra i più elevati

I dividendi offrono un vero valore aggiunto agli investitori che partecipano alle distribuzioni. Forniscono un contributo decisivo ai rendimenti supplementari che gli azionisti possono conseguire sulle loro posizioni. Lo dimostra il confronto seguente: chi nel gennaio 1999 ha investito 100 dollari USA nell’indice Dow Jones Global (composto da azioni globali) nel gennaio 2015 ha conseguito un incremento di valore che ha raggiunto i 232 dollari USA. Nello stesso periodo un investimento di 100 dollari USA nel Dow Jones Global Select Dividend, che seleziona 100 società che distribuiscono dividendi tra i più elevati nell’universo Dow Jones Global, sarebbe salito a 528 dollari USA. Anche se le evoluzioni di valore passate non sono indicazioni affidabili di quelle future, l’esempio illustra bene la forza dei dividendi. Anche se le evoluzioni di valore passate non sono indicazioni affidabili di quelle future, l’esempio illustra bene la forza dei dividendi. La strategia basata sui dividendi si dimostra più redditizia nel lungo termine, ma anche in un periodo più breve (da gennaio 2009 a gennaio 2015) emerge una notevole sovraperformance rispetto all’universo più ampio.

Dividends – total return

Fonte: S&P Dow Jones, Asset Management. I rendimenti passati non sono indicativi delle tendenze future.

Figura 1: i dividendi offrono valore aggiunto – confronto delle performance dell’indice Dow Jones Global e dell’indice Dow Jones Global Select Dividend

Gli investitori che intendono implementare una strategia vincente focalizzata sui dividendi devono impegnarsi a selezionare con cura i titoli adeguati. Il livello di distribuzione degli utili varia notevolmente da una regione d’investimento all’altra. Il grafico 2 illustra il panorama dei dividendi nelle economie sviluppate mettendo a confronto l’andamento positivo del 2013 con la crisi finanziaria del 2008. Non solo i dividendi variano nel tempo – in linea con il ciclo economico del relativo paese – ma i rendimenti da dividendi presentano divari sostanziali anche tra paesi diversi.

Dividend yields

Fonte: MSCI, S&P Dow Jones, Bloomberg, UBS Asset Management. I rendimenti passati non sono indicativi delle tendenze future.

Figura 2: rendimenti da dividend

Per questo motivo è importante concentrarsi sui titoli con i maggiori dividendi a livello transnazionale. Secondo la metodologia dell’indice Dow Jones Global Select Dividend, è quindi necessario adottare un approccio in più fasi per riuscire a selezionare i titoli migliori. Le società vengono selezionate all’interno dell’universo aggregato dell’indice originario (Dow Jones Global), che rappresenta circa il 95% del mercato sviluppato globale e comprende circa 7200 titoli. Questa strategia indicizzata definisce le regole della costruzione del portafoglio, che è soggetta a revisioni annuali.

In particolare, una società selezionata deve:

  • fornire rendimenti da dividendi;
  • accrescere i dividendi (l’ultimo rapporto dividendo per azione deve essere superiore alla media quinquennale);
  • conservare una quota di utili (rapporto di distribuzione massimo dell’80%, o del 60% per le azioni statunitensi) per assicurare la futura crescita dell’attività;
  • essere redditizia (utili per azione a 12 mesi non negativi);
  • essere liquida (per la replicabilità).

I primi 100 titoli che superano il vaglio valutativo vengono ponderati per il rendimento da dividendi indicato, cioè le società che generano rendimenti superiori ottengono una ponderazione maggiore (fonte: metodologia degli indici Dow Jones Dividend, novembre 2014). Questo approccio intende salvaguardare l’esposizione a titoli globali e sostenibili di alta qualità, in grado di generare rendimenti da dividendi superiori alla media.

L’allocazione nelle azioni della strategia Dow Jones Global Select Dividend viene rivista una volta l’anno (a marzo) ed è probabile che vengano modificate le esposizioni in base all’andamento dei dividendi globali su base annua. Le riallocazioni vengono effettuate a livello di paesi e settori. La figura 3 illustra la ripartizione geografica.

Country breakdown of stock allocation

Fonte: S&P Dow Jones, UBS Asset Management. I rendimenti passati non sono indicativi delle tendenze future.

Figura 3: ripartizione geografica

Prima della crisi finanziaria si registrava il netto predominio di Regno Unito, Stati Uniti e Australia, con una quota del 70-80%. Oggi l’allocazione geografica appare invece più varia ed equilibrata. Allo stesso modo, il settore finanziario presentava una ponderazione consistente e in aumento, che sfiorava il 50% poco prima della crisi finanziari del 2008 (cfr. figura 4). Negli ultimi anni emerge invece la maggiore presenza di titoli più difensivi (servizi di telecomunicazioni o servizi di pubblica utilità).

Sector breakdown of stock allocation

Fonte: S&P Dow Jones, UBS Asset Management. I rendimenti passati non sono indicativi delle tendenze future.

Figura 4: ripartizione settoriale

L’UBS ETF DJ Global Select Dividend UCITS ETF (USD) A-dis consente di investire in modo semplice ed efficiente in aziende che storicamente distribuiscono dividendi elevati e di diversificare ampiamente l’universo d’investimento nei mercati sviluppati.

L’indice è composto dalle azioni con i rendimenti da dividendi più elevati, selezionate tra i 25 indici azionari dei mercati sviluppati appartenenti alla famiglia Dow Jones Global. Nell’indice sono ammesse solo le aziende con un profilo vantaggioso in termini di dividendi e che soddisfano vari criteri di selezione a essi correlati. Ad esempio, la crescita da dividendi non può essere negativa e tutti i pagamenti dei dividendi devono essere coperti dai profitti aziendali senza alcuna difficoltà. Poiché l’indice è quotato in dollari USA, gli investitori dovrebbero tuttavia prestare attenzione ai corsi di cambio che possono incidere positivamente o negativamente sul successo dell’investimento.

Focus su Global Select Dividend

Nome del fondo ISIN Replica Commissione Ultimo NAV
Moneta
Fact sheet

UBS ETF (IE) DJ Global Select Dividend UCITS ETFIE00BMP3HG27

Fisica

0.30%

10.7878 USD

pdf

Descrizione del fondo

Il fondo mira a replicare, prima delle spese, la performance del Dow Jones Global Select Dividend Index in termini di prezzi e rendimenti.Il fondo investe in azioni del relativo indice.

first back
  • 1
next last
Risultati per pagina

Fateci visita, saremo lieti di aiutarvi a trovare le risposte che cercate