Glossario dei fondi

   

Tassa di bollo

In Svizzera, la sottoscrizione di quote emesse da fondi domiciliati all'estero soggiace alla tassa di bollo; il riscatto al contrario ne è esente. La sottoscrizione e il riscatto di quote di fondi di diritto svizzero non soggiace alla tassa di bollo.

Tassa di negoziazione

Vedasi tassa di bollo.

Tasso di perdita del canone di locazione (tasso di perdita dei redditi)

Tasso di perdita del canone di locazione in percentuale dei proventi locativi netti previsti. Per perdite del canone di locazione s'intendono le perdite causate da immobili sfitti (sulla base dell'ultimo canone di locazione corrisposto) e quelle da incasso dei canoni.

Tassa sui redditi dei valori mobiliari (Zinsabschlagssteuer)

Dal 1° gennaio 1993, data della sua introduzione, gli istituti di credito tedeschi incaricati della tenuta di depositi sono in linea di principio obbligati a prelevare il 30% dei redditi da interessi distribuiti (i dividendi soggiacciono alla tassa sui redditi da capitale) a titolo di trattenuta e a versarli a favore dell'amministrazione delle finanze. Si tratta nella fattispecie di una tassa d'incasso che può essere in parte o interamente recuperata dal contribuente tramite la propria dichiarazione dell'imposta sul reddito. Nel caso di custodia a domicilio (in particolare per gli investitori che hanno acquistato quote a contanti, ossia allo sportello), l'aliquota è fissata al 35% dei redditi distribuiti. Fanno eccezione i fondi a capitalizzazione per i quali essa rimane invariata al 30% a prescindere dalla tenuta in deposito o a domicilio delle quote.

Tassazione dell'utile intermedio

Vista l'abitudine di numerosi investitori di vendere le proprie quote prima della chiusura dell'esercizio del fondo per evitare la tassazione dei redditi (sino ad allora considerati utili di capitale esentasse), i legislatori tedeschi sono corsi ai ripari introducendo il 1° gennaio 1994 la cosiddetta tassazione dell'utile intermedio. Da allora gli interessi (dividendi esclusi) maturati sino alla vendita risp. al riscatto di quote di fondi esteri sono sistematicamente tassati. In questo modo la vendita risp. il riscatto prima della chiusura dell'esercizio del fondo non offre più una scappatoia per intascare redditi esentasse.

Tasso di capitalizzazione (metodo del valore reddituale statico)

Questo valore è calcolato in base agli oneri gravanti su un immobile (interessi sul capitale investito, imposte, costi di gestione, premi assicurativi, costi di manutenzione e di rinnovamento, ammortamento dello stabile, rischio di insolvenze, costi amministrativi) ed è espresso in percentuale del valore reddituale. Essendo un fattore rilevante per il calcolo di quest'ultimo, il tasso di capitalizzazione viene definito da un esperto indipendente, in base a una previsione oggettiva degli oneri destinati a gravare su un immobile.

Tasso di sconto (metodo DCF)

Il tasso di sconto è la risultante di diverse componenti generiche e specificamente immobiliari: 1. Tasso base di remunerazione (base per possibilità d'investimento a basso rischio) 2. Supplemento per il rischio legato agli immobili in genere 3. Supplemento per il tipo di edificio (stabile abitativo, aziendale, ecc.) 4. Supplemento o riduzione per la macrozona 5. Supplemento o riduzione per la microzona

Tecnologia delle pile a combustibile

Una pila a combustibile produce energia elettrica e calore attraverso un processo elettrochimico che combina idrogeno e ossigeno. Come prodotto di scarto si ottiene semplicemente acqua e non gas di scarico, come nel caso di un motore a scoppio.

Teoria di portafoglio

Uno dei principi fondamentali della moderna teoria di portafoglio riguarda la correlazione rischio-reddito. Di regola, un reddito più elevato può essere conseguito soltanto accettando maggiori rischi. Tuttavia, con un'ampia distribuzione degli investimenti (diversificazione), il rapporto rischio-reddito può essere ottimizzato. In questo modo, è possibile conseguire, a pari rischio, un maggiore reddito, rispettivamente lo stesso reddito a fronte di rischi minori.

TER

Rapporto tra il totale dei costi e il volume medio del fondo stesso nell'arco di un periodo contabile annualizzato. Le spese sono intese come inclusive di tutti i costi illustrati nel conto proventi, inclusi oneri di gestione, amministrazione, custodia, revisione contabile, legali e professionali.

Terapia genica

La terapia genica mira a guarire definitivamente individui affetti da malattie ereditarie o acquisite mediante l'introduzione di geni normali in particolari cellule del corpo. Mentre la terapia genica somatica offre semplicemente una cura sintomatica dei disturbi del singolo individuo, la terapia genica germinale effettua modifiche genetiche in grado di essere trasmesse ai discendenti.

Tesaurizzazione

Reinvestimento corrente dei redditi conseguiti nel fondo.

Titoli a reddito fisso

Sono chiamati titoli a reddito fisso le obbligazioni e gli strumenti del mercato monetario, in quanto prevedono il versamento regolare di interessi fissi e il rimborso dell'intero importo nominale alla scadenza.

Tracking Error

Parametro percentuale utilizzato per misurare lo spread tra il rendimento del fondo e quello del benchmark sull'arco di un determinato periodo. Più passiva è la gestione del fondo, minore è il quoziente di Tracking Error.

Trading (strategia)

In genere strategie attive di rendimento. Sono possibili rendimenti assoluti elevati e flessioni significative. Sharpe ratio basso e modesta correlazione con azioni e obbligazioni.

Trading opportunistic

Questo concetto designa diversi tipi di strategie che, a seconda delle situazioni, investono in molteplici strumenti finanziari, settori e mercati in base alle opportunità che si presentano ai manager. Servendosi di analisi macroeconomiche, i macro hedge funds tentano di riconoscere e di sfruttare opportunità di profitto a livello globale. La varietà delle strategie implica anche differenze nella correlazione con i mercati.

Tranche

Un fondo, risp. un subfondo, può essere suddiviso in varie tranche, ossia in valori separati, differenziantisi in funzione di uno o più fattori. Esempi: pratica della distribuzione, condizioni, moneta del fondo. Per contro, tutte le tranche di un fondo/subfondo sono investite sempre nello stesso portafoglio.