Glossario dei fondi

   

Patrimonio del fondo

Si definisce «patrimonio del fondo» (oppure «patrimonio netto del fondo») il patrimonio di un fondo calcolato sulla base di valori venali, dedotti eventuali impegni. Con riguardo ai fondi immobiliari, oltre ai debiti ipotecari e ad altri debiti occorre detrarre anche gli oneri fiscali previsti in caso di liquidazione.

Patrimonio netto

Il patrimonio netto (del fondo) è la somma dei valori commerciali, dedotti gli impegni e gli oneri fiscali previsti in caso di liquidazione (imposte sugli utili di proprietà fondiarie).

Patrimonio netto del fondo

Patrimonio del fondo calcolato sulla base dei valori commerciali, dedotti tutti gli impegni.

Payout-Ratio

Esprime il rapporto tra cash-flow e reddito distribuito. Questo valore esprime la quota realmente distribuita dei mezzi conseguiti in un esercizio.

Performance

Variazione percentuale del valore di un investimento più eventuali redditi maturati; nel calcolo vengono considerati eventuali versamenti e prelevamenti effettuati durante un determinato periodo di riferimento.

Performance

Rendimento totale di un investimento espresso in percentuale del valore di mercato all'inizio del periodo di misurazione. La performance risulta dalle oscillazioni di corso e dai redditi reinvestiti (p.es. dividendi per le azioni e cedole per le obbligazioni). Di norma, la performance è espressa nella moneta di conto del fondo. Per i fondi distributivi, il calcolo della performance presuppone il reinvestimento dei redditi distribuiti. La performance totale o assoluta su 5 anni (PT5) tiene conto dell'effetto degli interessi composti e viene determinata attraverso la moltiplicazione delle ultime 5 performance annue (PA1-PA5), secondo la seguente formula: PT5 = (PA1+1) x (PA2+1) x (PA3+1) x (PA4+1) x (PA5+1) - 1 (tutti i valori in %). La performance annualizzata o performance annua media (PA5) rappresenta una media geometrica e non aritmetica e viene calcolata come segue: PA5 = [1+PT5] 1 - 5 -1. Ad esempio, con una performance totale del 20% su 5 anni, la performance annualizzata sarà del 3,71%.

Piano «Cresco»

Peculiarità del Conto Fondi UBS: opportunità d'investimento che consiste nel versamento regolare di un determinato importo al fine di accumulare un patrimonio formato da quote di fondi. Vedasi metodo dei costi medi.

Piano «Exigo»

Peculiarità del Conto Fondi UBS: in caso di avere in conto 100 000 CHF, EUR, USD, l'investitore può prelevare regolarmente una determinata somma, dedotta dal reddito o dal patrimonio disponibile. L'ammontare e la periodicità dei prelievi sono stabiliti dall'investitore.

Politica d'investimento

La politica d'investimento stabilisce la procedura da seguire per raggiungere l'obiettivo d'investimento (selezione dei titoli, timing per l'acquisto risp. la vendita, quota di liquidità e così via).

Portafoglio

Per i fondi d'investimento, composizione del patrimonio di un fondo.

Portafoglio collettivo interno delle banche

Un patrimonio gestito separatamente dalla banca e per il quale è vietato effettuare pubblicità.

Portfolio

Vedasi portafoglio.

Portfolio Manager

Specialisti di investimento che gestiscono il patrimonio del fondo. Essi decidono, nel rispetto dei principi d'investimento prefissati, quali titoli vendere e quali acquistare. Sinonimo di Asset Manager.

Premio

Valore, solitamente espresso in percentuale, che indica la differenza positiva ad esempio tra il corso di emissione di un titolo e un determinato prezzo di riferimento, di norma il valore nominale. Con questo termine viene definito anche l'importo o il tasso percentuale che un investitore è disposto a pagare - oltre al valore contabile - per acquisire un diritto (prezzo di opzione, opzione, diritto di opzione). Nell'ambito degli strumenti derivati utilizzati a fini di copertura (opzioni put), il premio rappresenta il prezzo pagato dall'acquirente dell'opzione per acquisire il diritto di vendere il valore sottostante. Nel caso delle opzioni put utilizzate dai Limited Risk Funds, il premio aumenta parallelamente alla volatilità del mercato.

Prestiti convertibili

Prestiti che prevedono un diritto di conversione in base al quale il titolare è autorizzato, in un determinato momento, a convertire le obbligazioni in azioni della società interessata a un rapporto precedentemente stabilito. Una volta effettuata la conversione l'obbligazione decade.

Prestiti di stato

Obbligazioni emesse da stati per finanziare il proprio budget.

Prestiti esteri

Obbligazioni emesse da un debitore al di fuori del suo Paese di origine nella moneta di tale mercato estero. Vedasi anche eurobonds.

Prestiti interni

Obbligazioni di debitori nazionali stilate nella moneta del rispettivo paese e trattate sul mercato interno.

Prestiti perpetui

Obbligazioni senza scadenza che prevedono il regolare versamento degli interessi, ma non il rimborso dell'importo nominale; per rientrare in possesso del capitale, l'investitore deve vendere in borsa i titoli di questo genere.

Prestito

Vedasi obbligazione.

Prestito a opzione

Obbligazione provvista di un certificato di opzione che accorda al detentore il diritto di acquistare, entro la scadenza dell'opzione, un determinato un numero di azioni della società emittente a un prezzo precedentemente stabilito. Anche dopo l'esercizio dell'opzione, l'obbligazione continua a esistere sino al giorno di scadenza.

Prezzo di emissione

Prezzo al quale gli investitori possono sottoscrivere le quote di un fondo; equivale al valore netto d'inventario di una quota maggiorato della commissione di emissione.

Prezzo di riscatto

Prezzo al quale un fondo è tenuto a riscattare quote a carico del suo patrimonio.

Prezzo di riscatto

Prezzo al quale la direzione del fondo è tenuta a riscattare le quote di un fondo, in conformità dei termini di preavviso previsti dalla legge (valore d'inventario dedotta una commissione definita nel regolamento).

Prezzo di tenuta del deposito

Prezzo conteggiato annualmente per la custodia e la gestione dei titoli.

Principi d'investimento

I principi d'investimento caratterizzano e qualificano il fondo. L'investitore riceve informazioni relative ai titoli in portafoglio, alla moneta d'investimento, al collocamento geografico degli investimenti nonché alla ripartizione dei rischi attuata dal fondo.

Principio del «best in class»

Oltre all'analisi finanziaria tradizionale, l'analisi aziendale SRI individua le migliori società di settori selezionati (principio del «best in class»), che soddisfano i criteri ecologici e sociali.

Private equity

Un'azienda start-up o un'impresa giovane già attiva necessita di capitali e cerca di ottenerli tramite investitori o private equity funds. Trattandosi perlopiù di società non ancora quotate in borsa, si parla a questo proposito di investimenti effettuati sui mercati privati.

Propensione al rischio

Entità delle possibili oscillazioni di corso che un investitore è disposto a sostenere per raggiungere un obiettivo d'investimento predefinito. La propensione al rischio, rispettivamente la necessità di sicurezza di un investitore, è un fattore determinante nella scelta di un fondo d'investimento. Maggiore è la propensione al rischio, maggiore può essere la quota di azioni e monete estere.

Prospetto di vendita

Vedasi prospetto.

Prospetto/Regolamento del fondo

Il prospetto e il regolamento del fondo definiscono i diritti e gli obblighi delle controparti, in particolare le direttive per la politica di investimento, la destinazione dei redditi e i costi che possono essere addebitati al fondo e rispettivamente all'investitore.