Presente e passato
Ritratto

Nel quadro della fusione dell'ex Unione di Banche Svizzere con l'ex Società di Banca Svizzera, la Fondazione UBS per la cultura è stata istituita contemporaneamente alla Fondazione UBS per le questioni sociali e la formazione nel 1999, entrambe susseguite alle fondazioni costituite nel rispettivo centenario delle due banche precedenti. In conformità al suo scopo, la fondazione impiega i proventi annui derivanti dal capitale della fondazione, pari al momento a 40 milioni di franchi svizzeri, per la «promozione della vita e della creazione artistica e culturale» in Svizzera e sulla Svizzera (statuti della Fondazione UBS per la cultura, 1999).

La Fondazione UBS per la cultura è parte integrante della società che vive la continuità e il mutamento nella sfera politica, economica, scientifica e mediatica, non da ultimo attraverso il loro riflesso nella produzione artistica e culturale. Il suo operato mira alla promozione della vita culturale e della creatività artistica in Svizzera, dei contatti fra artisti e società e allo sviluppo della varietà delle forme d'espressione culturale.

La Fondazione UBS per la cultura incentiva in particolare la creazione, diffusione e divulgazione delle opere artistiche e culturali attuali sostenendo sia artisti professionali e operatori culturali di nazionalità svizzera o domiciliati in Svizzera che progetti culturali con uno stretto rapporto con la Svizzera nonché acquisti di importanti oggetti da parte di musei con profilo storico-culturale o di studio dell'arte.

La Fondazione UBS per la cultura eroga contributi nei seguenti ambiti di promozione: «Arti figurative», «Tutela dei monumenti e archeologia», «Film», «Letteratura», «Musica» e «Scienze umanistiche e culturali».

Nel pieno rispetto del suo scopo, la Fondazione UBS per la cultura mantiene un'attività autonoma di promozione e sostegno, complementare al finanziamento pubblico e privato che tiene conto dei diversi segmenti culturali e delle varie aree linguistiche con un impegno teso non solo alla preservazione delle testimonianze culturali, ma anche al rinnovamento in tale ambito. Il Consiglio di fondazione è responsabile per l'attività di promozione, comprende rappresentanti sia della fondatrice che esterni, provenienti dal mondo della cultura, scienza e società, nominati dalla società donatrice. Al momento, l'organo supremo della fondazione si compone di otto membri ed è diretto da Alain Robert (Presidente) e dal Dr. Martin Meyer (Vicepresidente). Il Consiglio di fondazione è supportato dalla filiale responsabile per l'attività operativa della fondazione, diretta dal 1° gennaio 2007 da Mirjam Beerli (Direttrice).

Ogni anno la Fondazione UBS per la cultura accoglie da 500 a 600 richieste, di cui circa la metà soddisfa i requisiti richiesti dai rispettivi ambiti sostenuti. In relazione al numero totale di richieste pervenute, è possibile sostenere dal 15 al 20 percento delle richieste totali attraverso dei contributi di promozione con una somma totale pari a circa 1-1,5 milioni di franchi. In base al numero di richieste capaci di soddisfare i requisiti richiesti, è possibile dare un sostegno economico a oltre un terzo delle richieste. Il divario delineato tra l'auspicabile e il realizzabile nell'ambito dei finanziamenti pone i finanziatori privati e pubblici di fronte alla sfida di dover sviluppare una politica e una prassi possibilmente ben delineate, orientate agli obiettivi e trasparenti. In tale prospettiva va letta l'intenzione formulata negli statuti della Fondazione UBS per la cultura in relazione al fatto che i fondi disponibili «devono essere impiegati laddove altri non sono in grado di sostenere la creazione artistica e culturale» (statuti della Fondazione UBS per la cultura, 1999). La Fondazione UBS per la cultura si impegna anche per questo motivo nella collaborazione tra finanziatori in ambito culturale privato e pubblico, in particolare altresì nei contatti tra fondazioni culturali private, è uno dei membri fondatori di SwissFoundations, l'Associazione delle fondazioni donatrici svizzere fondata nel 2001, e partecipa attivamente dal 2001 al FORUM · KULTUR UND ÖKONOMIE.

Pienamente consapevole della sua storia, la Fondazione UBS per la cultura si adopera in un'attività di promozione al contempo autonoma e complementare, innovativa e preservativa, priorizzante e bilanciata, ma anche ben distinta, professionale, orientata agli obiettivi e duratura nonché di sostegno alla vita e alla produzione culturale in Svizzera e sulla Svizzera.