Comunicati stampa


UBS Outlook Svizzera: Il futuro della previdenza per la vecchiaia – vie, opportunità, rischi

Zurigo/Basilea | | Media Releases Switzerland

Il modello dei tre pilastri su cui si fonda la previdenza per la vecchiaia svizzera è stato a lungo visto come modello nel panorama internazionale. Oggi, tuttavia, il nostro sistema di previdenza è ormai inadeguato ad affrontare le sfide poste dalla contrazione della generazione attiva, da un'aspettativa di vita più lunga e dai bassi rendimenti offerti dal mercato dei capitali. «Dobbiamo fare qualcosa per salvare il comprovato sistema di previdenza con i suoi tre pilastri», sottolinea Lukas Gähwiler, CEO di UBS Svizzera, in occasione dell'evento per i media a Zurigo. 


Le proposte di riforma del Consiglio federale vanno nella giusta direzione, ma scaricano quasi tutto sulle spalle delle giovani generazioni. I rischi per il sistema di previdenza arrivano anche dal boom del mercato immobiliare. Dati i mutamenti delle condizioni attuali, bisogna valutare bene prima di prelevare anticipatamente averi della cassa pensione per acquistare immobili residenziali.


UBS Research dedica l'ultimo numero di UBS Outlook Svizzera al tema specifico della previdenza per la vecchiaia. La proposta di riforma «Previdenza per la vecchiaia 2020» del Consigliere federale Alain Berset e il controverso prelievo anticipato di averi della cassa pensione per il finanziamento della proprietà di abitazione sono il principale tema dell'analisi. Per via dello stallo delle riforme degli ultimi anni, il sistema di previdenza svizzero è rimasto indietro nel confronto internazionale. UBS Research conclude che la proposta di riforma del Consiglio federale, che passerà alla fase di consultazione a fine 2013, contenga importanti misure per diversi aspetti chiave del risanamento del sistema previdenziale. I costi del risanamento sono però unilaterali, soprattutto a carico dell'attuale generazione attiva e dei suoi figli. UBS Research scorge rischi per la previdenza per la vecchiaia anche nella forte crescita dei prezzi immobiliari. «Un prelievo anticipato di averi della cassa pensione per acquistare una proprietà abitativa deve essere ponderato con attenzione, perché l'acquirente e il suo capitale previdenziale si esporrebbero così ai rischi dei prezzi immobiliari e di tasso d'interesse, impossibili da coprire», così commenta Daniel Kalt, UBS capo economista Svizzera.

Per le imprese, il valore aziendale rappresenta una parte consistente della previdenza per la vecchiaia. Il modo in cui si regola la successione, tramite cessione dell'impresa alla generazione successiva o vendita, ha conseguenze di ampia portata per l'imprenditore, la sua famiglia, il management aziendale e i collaboratori. «Proprio per questo l'imprenditore dovrebbe valutare per tempo quando potrebbe essere il momento opportuno per una cessione o una vendita», sottolinea Lukas Gähwiler, CEO di UBS Svizzera, in occasione di un evento per i media a Zurigo. Cedendo al momento giusto e in modo professionale la propria opera, l'imprenditore può mettere stabilmente al sicuro la sua impresa e i relativi posti di lavoro. 

Per quanto riguarda la congiuntura svizzera, UBS Research è ottimista: gli economisti di UBS prevedono una crescita economica dell'1,8% quest'anno e del 2,0% il prossimo. L'andamento economico è però molto sbilanciato: mentre l'economia interna fiorisce, le esportazioni sono ferme al palo. La libera circolazione delle persone era e resta una premessa fondamentale per la continua forte crescita dell'economia interna. Ma il vero terreno fertile dovrebbe essere nella politica monetaria espansiva. Nell'immediato non si prevede alcuna netta spinta inflazionistica, nonostante le ingenti disponibilità liquide globali e in Svizzera. Tuttavia, non si esclude che la fiorente economia interna in futuro possa alimentare spinte inflazionistiche. Un imprevisto rincaro potrebbe minacciare il limite minimo di cambio. 

Con riferimento all'andamento settoriale, UBS Research scorge un leggero miglioramento nell'industria, dove negli ultimi mesi la tendenza negativa è rallentata in quasi tutti i settori. Ciononostante, la situazione economica resta difficile per molte imprese industriali. Solo il settore chimico e alimentare giudicano buona la situazione degli affari. Di segno diametralmente opposto il quadro per le società di servizi, dove in quasi tutti i settori, ad eccezione del turismo, la situazione degli affari è giudicata positivamente. 

Oltre alle analisi sui mercati immobiliari e finanziari, l'allegato a UBS Outlook Svizzera contiene la valutazione degli analisti UBS sui mercati azionari e obbligazionari svizzeri.

Nell’elaborare le previsioni economiche UBS CIO WM Research, gli economisti UBS CIO WM Research hanno lavorato in collaborazione con alcuni economisti impiegati presso UBS Investment Research. Le previsioni e le stime sono attuali unicamente alla data della presente pubblicazione e potrebbero variare senza preavviso.

UBS SA

Contatti

Daniel Kalt, UBS capo economista Svizzera
Tel. +41 44 234 25 60, daniel.kalt@ubs.com

Veronica Weisser, UBS CIO Wealth Management Research
Tel. +41 44 234 50 62, veronica.weisser@ubs.com

Caesar Lack, UBS CIO Wealth Management Research
Tel. +41 44 234 44 13, caesar.lack@ubs.com

Sibille Duss, UBS CIO Wealth Management Research
Tel. +41 44 235 69 54, sibille.duss@ubs.com

UBS outlook Svizzera: www.ubs.com/research

Pubblicazioni UBS e previsioni relative alla Svizzera disponibili al sito: www.ubs.com/wmr-swiss-research

www.ubs.com