Comunicati stampa


L’indicatore UBS dei consumi: Maggiore incertezza sulla propensione al consumo in novembre

Zurigo/Basilea | | Media Releases Switzerland

 

A novembre l’indicatore UBS dei consumi ha subito una leggera diminuzione. Dopo gli impulsi positivi di ottobre legati alle immatricolazioni di nuove vetture, a novembre le prospettive per i consumi privati in Svizzera si sono fatte lievemente più fosche.

 

Zurigo/Basilea, 27 dicembre 2012 – A novembre, l’indicatore UBS dei consumi ha registrato un lieve calo da 1,30 a 1,23 punti. La flessione è dovuta soprattutto all’andamento negativo delle immatricolazioni di nuove vetture e del numero di pernottamenti alberghieri da parte di cittadini svizzeri. Il miglioramento degli affari nel settore del commercio al dettaglio ha permesso di evitare un calo di portata maggiore.

Mentre a ottobre le immatricolazioni di nuove vetture hanno influito ancora positivamente sull’indicatore UBS dei consumi, a novembre hanno rappresentato invece un ostacolo. Con un calo del 6,3% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, le nuove immatricolazioni di autoveicoli privati hanno registrato una significativa diminuzione. Il confronto è pero falsato dal risultato record registrato dalle nuove immatricolazioni a novembre dello scorso anno. Le nuove immatricolazioni di quest’anno risultano quindi superiori del 3,7%, o di circa 10’600, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Con le 330’000 nuove immatricolazioni di autovetture private previste, il 2012 è un anno da record. Questa situazione potrebbe essere legata al calo dei prezzi: negli ultimi due anni i prezzi delle nuove automobili sono diminuiti di circa il 14%. Il parco macchine è pari attualmente a 4,3 milioni, cifra che corrisponde a un record storico.

La situazione degli affari nel commercio al dettaglio è migliorata rispetto al mese precedente. Benché si attesti ancora a un livello basso, si è leggermente distanziata dai valori minimi registrati lo scorso anno e all’inizio di quest’anno. La tendenza positiva nell’andamento degli affari nel commercio al dettaglio e le immatricolazioni costanti ed elevate di nuove vetture confermano la nostra previsione relativamente ottimistica sui prossimi sviluppi dei consumi privati in Svizzera, che anche il prossimo anno dovrebbero rappresentare un importante sostegno alla congiuntura.

Calcolo dell’indicatore UBS dei consumi

Con un anticipo di circa tre mesi rispetto alle cifre ufficiali, l’indicatore UBS dei consumi dà un’idea dell’andamento dei consumi privati elvetici, che con circa il 60% rappresenta la componente più significativa del PIL svizzero. L’indicatore precursore UBS è calcolato in base a cinque variabili legate ai consumi: vendite di nuove autovetture, andamento delle vendite nel commercio al dettaglio, numero di pernottamenti in albergo da parte di residenti in Svizzera, indice della fiducia dei consumatori e fatturato delle carte di credito generato tramite UBS presso i punti vendita nazionali. Ad eccezione dell’indice della fiducia dei consumatori, tali dati sono aggiornati con cadenza mensile.

UBS SA

Contatti

Caesar Lack, UBS CIO Wealth Management Research
Tel. +41 44 234 44 13, caesar.lack@ubs.com

Bernd Aumann, UBS CIO Wealth Management Research
Tel. +41-44-234 88 71, bernd.aumann@ubs.com


Pubblicazioni UBS e previsioni relative alla Svizzera disponibili al sito: www.ubs.com/wmr-swiss-research

www.ubs.com