Comunicati stampa


Consumi in lieve ripresa a settembre

Zurigo/Basilea | | Media Releases Switzerland

 

L’indicatore UBS dei consumi nel mese di settembre è in lieve crescita rispetto alla flessione di agosto. Il commercio al dettaglio e i pernottamenti in albergo sono stati i fattori più importanti. Le immatricolazioni di nuove vetture hanno invece subito un crollo.

Zurigo/Basilea, 30 ottobre 2012 – Nel mese di settembre l’indicatore UBS dei consumi ha registrato un lieve aumento da 1,02 a 1,07 punti. I pernottamenti in hotel dei residenti in Svizzera si sono stabilizzati e la situazione degli affari nel commercio al dettaglio è migliorata. Le immatricolazioni delle nuove vetture hanno tuttavia subito un vero e proprio crollo con un 20% in meno rispetto allo scorso anno.

Dopo una flessione in agosto, la situazione degli affari nel commercio al dettaglio ha registrato un aumento nel mese di settembre. L’andamento degli affari in questo settore subisce forti oscillazioni da un mese all’altro. Il settore sembra però aver raggiunto il livello minimo nell’autunno dello scorso anno e da allora la situazione degli affari è tendenzialmente in crescita. Un motivo è certamente riconducibile alla stabilità del tasso cambio in ragione del limite minimo contro l’euro. Ciò ha determinato un rallentamento della contrazione dei prezzi nel commercio al dettaglio nel corso di quest’anno e nel settore degli alimentari i prezzi si sono persino stabilizzati. In precedenza il calo dei prezzi gravava fortemente sul commercio al dettaglio, determinando riduzioni di fatturato e quindi un assottigliamento dei margini.

Mentre i pernottamenti in hotel dei residenti in Svizzera si sono stabilizzati, le nuove immatricolazioni di autovetture nel mese di settembre sono diminuite di un quinto rispetto ai livelli dello scorso anno. Tale crollo può essere ricondotto almeno in parte all’incremento delle scorte di magazzino in giugno, prima dell’introduzione della tassa sulle emissioni di CO2 in luglio.

Nonostante l’andamento negativo di settembre, nel 2012 la Svizzera dovrebbe comunque arrivare a un record assoluto di immatricolazioni di nuove auto. Ciò sostiene l’aspettativa di UBS che nell’anno in corso il consumo privato darà un importante contributo alla crescita economica in Svizzera.

Calcolo dell’indicatore UBS dei consumi

Calcolo dell’indicatore UBS dei consumi
Con un anticipo di circa tre mesi rispetto alle cifre ufficiali, l’indicatore UBS dei consumi dà un’idea dell’andamento dei consumi privati elvetici, che con circa il 60% rappresenta la componente più significativa del PIL svizzero. L’indicatore precursore UBS è calcolato in base a cinque variabili legate ai consumi: vendite di nuove autovetture, andamento delle vendite nel commercio al dettaglio, numero di pernottamenti in albergo da parte di residenti in Svizzera, indice della fiducia dei consumatori e fatturato delle carte di credito generato tramite UBS presso i punti vendita nazionali. Ad eccezione dell’indice della fiducia dei consumatori, tali dati sono aggiornati con cadenza mensile.

UBS SA


Contatti

Caesar Lack, UBS CIO Wealth Management Research
Tel. +41 44 234 44 13, caesar.lack@ubs.com

Sibille Duss, UBS CIO Wealth Management Research
Tel. +41-44-235 69 54, sibille.duss@ubs.com


Pubblicazioni UBS e previsioni relative alla Svizzera disponibili al sito:
www.ubs.com/wmr-swiss-research



www.ubs.com