Comunicati stampa


Ad aprile prosegue la tendenza al rialzo

Zurigo/Basilea | | Media Releases Switzerland

 

Nel mese di aprile, l'indicatore UBS dei consumi ha registrato un aumento da 1,20 punti a 1,41 punti. Ciò si è verificato soprattutto grazie a una distensione della fiducia dei consumatori e al miglioramento delle cifre relative al commercio al dettaglio.

Zurigo/Basilea, 29 maggio 2012 ­ L'indicatore UBS dei consumi è di nuovo sensibilmente aumentato, raggiungendo nel mese di aprile un livello dell'indice di 1,41 punti, superando gli 1,20 del mese precedente. Il rinnovato aumento delle nuove immatricolazioni di veicoli (+4,5 percento rispetto allo stesso mese dell'anno precedente) e una netta distensione della fiducia dei consumatori hanno contribuito a raggiungere questo risultato. L'andamento degli affari nel commercio al dettaglio, che ad aprile è ritornato in territorio positivo per la prima volta dal mese di giugno dello scorso anno, ha sostenuto anch'esso l'indice.

Con 1,41 punti, l'indicatore dei consumi ha raggiunto livelli record da giugno 2011 e si colloca solo leggermente al di sotto della sua media di lungo periodo di 1,50 punti. L'indicatore dei consumi è influenzato dai pernottamenti in hotel da parte di residenti in Svizzera, dai fatturati delle carte di credito e dall'andamento degli affari nel commercio al dettaglio e misura principalmente il consumo privato nazionale. Tuttavia al momento, a causa della forza del franco, molti svizzeri prediligono trascorrere le proprie vacanze all'estero piuttosto che in Svizzera o effettuano i loro acquisti all'estero. Pertanto gli economisti di UBS ipotizzano che l'attuale livello dell'indice sottostimi il consumo reale in Svizzera.

Ciò emerge anche da uno studio condotto dal Fondo monetario internazionale, secondo il quale nel 2011 il valore delle merci acquistate direttamente oppure online all'estero dagli svizzeri oscillerebbe tra i 12 e i 14 miliardi di franchi svizzeri. Stando a questa somma il consumo privato svizzero del 2011 non sarebbe aumentato dello 0,9 percento, ma dell'1,6 percento.

Calcolo dell’indicatore UBS dei consumi
Con un anticipo di circa tre mesi rispetto alle cifre ufficiali, l’indicatore UBS dei consumi dà un’idea dell’andamento dei consumi privati elvetici, che con circa il 60% rappresenta la componente più significativa del PIL svizzero. L’indicatore precursore UBS è calcolato in base a cinque variabili legate ai consumi: vendite di nuove autovetture, andamento delle vendite nel commercio al dettaglio, numero di pernottamenti in albergo da parte di residenti in Svizzera, indice della fiducia dei consumatori e fatturato delle carte di credito generato tramite UBS presso i punti vendita nazionali. Ad eccezione dell’indice della fiducia dei consumatori, tali dati sono aggiornati con cadenza mensile.

UBS SA


Contatti

Daniel Kalt, capo economista Svizzera
Tel. +41 44 234 25 60

Caesar Lack, Wealth Management Research
Tel. +41 44 234 44 13

Sibille Duss, Wealth Management Research
Tel. +41 44 235 69 54

Pubblicazioni UBS e previsioni relative alla Svizzera disponibili al sito: www.ubs.com/wmr-swiss-research

www.ubs.com