Comunicati stampa


Per la Svizzera si prospetta un boom dei consumi?

Zurigo/Basilea | | Media Releases Switzerland

 

Nel mese di marzo l’indicatore UBS dei consumi è sensibilmente aumentato, non da ultimo grazie a un miglioramento degli affari nel settore del commercio al dettaglio. È possibile che l’indicatore dei consumi sottostimi addirittura l’attuale dinamica dei consumi.

Zurigo/Basilea, 24 aprile 2012 – Nel mese di marzo l’indicatore UBS dei consumi ha registrato un notevole aumento, attestandosi a 1,22 punti. La crescita è stata principalmente determinata dalla ripresa degli affari nel settore del commercio al dettaglio e dalle immatricolazioni record di nuove autovetture. Nonostante la forza del franco, nel confronto annuale è stato inoltre possibile registrare in Svizzera nei primi mesi di quest’anno un aumento dei pernottamenti negli hotel da parte degli Svizzeri stessi.

In genere, dallo stato dell’indicatore UBS dei consumi è possibile risalire direttamente al tasso di crescita annuo del consumo privato al netto dell’inflazione. Attualmente l’indicatore dei consumi segnala, quindi, una crescita dei consumi dell’1,2%, percentuale questa che coincide perfettamente con la previsione di UBS per l’anno 2012. Tuttavia, sono probabilmente due i fattori che fanno in modo che l’indicatore UBS dei consumi sottostimi l’effettiva dinamica dei consumi. Da un lato, l’indicatore dei consumi prende in considerazione solo in modo limitato la crescita demografica costantemente alta. Quest’anno la popolazione svizzera dovrebbe aumentare di oltre l’1%. Dall’altro lato, il calo dei prezzi influenza negativamente l’indicatore a causa della sua struttura; nel mese di marzo i prezzi dei beni importati erano del 4% al di sotto del livello dell’anno precedente, mentre i prezzi delle nuove autovetture sono addirittura calati del 10%. Tuttavia, in realtà, il calo dei prezzi deve essere valutato in maniera positiva, poiché incrementa il potere d’acquisto dei consumatori. Ciò è dimostrato non da ultimo dalle immatricolazioni record di nuove vetture. Pertanto non possiamo escludere che l’effettiva dinamica dei consumi superi l’indicatore UBS dei consumi e profili per la Svizzera un boom dei consumi.

Indicatore UBS dei consumi e consumi privati in Svizzera
(Consumi privati: variazione in % rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, indicatore UBS dei consumi: livello dell’indice)

Indicatore UBS dei consumi e consumi privati in Svizzera

Calcolo dell’indicatore UBS dei consumi
Con un anticipo di circa tre mesi rispetto alle cifre ufficiali, l’indicatore UBS dei consumi dà un’idea dell’andamento dei consumi privati elvetici, che con circa il 60% rappresenta la componente più significativa del PIL svizzero. L’indicatore precursore UBS è calcolato in base a cinque variabili legate ai consumi: vendite di nuove autovetture, andamento delle vendite nel commercio al dettaglio, numero di pernottamenti in albergo da parte di residenti in Svizzera, indice della fiducia dei consumatori e fatturato delle carte di credito generato tramite UBS presso i punti vendita nazionali. Ad eccezione dell’indice della fiducia dei consumatori, tali dati sono aggiornati con cadenza mensile.

UBS SA

 

Contatti

Daniel Kalt, capo economista Svizzera
Tel. +41 44 234 25 60

Caesar Lack, Wealth Management Research
Tel. +41 44 234 44 13

Sibille Duss, Wealth Management Research
Tel. +41 44 235 69 54

Pubblicazioni UBS e previsioni relative alla Svizzera disponibili al sito: www.ubs.com/wmr-swiss-research

www.ubs.com