Comunicati stampa


Rallentamento dell'indicatore UBS dei consumi

Zurigo/Basilea | | Media Releases Switzerland

 

Per quest'anno UBS prevede un'accelerazione dei consumi rispetto all'anno scorso. A febbraio l'indicatore UBS dei consumi ha però registrato un ulteriore lieve calo. Ciononostante si attesta ancora al di sopra dei valori minimi dell'autunno scorso.

Zurigo/Basilea, 27 marzo 2012 – A febbraio, per la seconda volta consecutiva, l'indicatore UBS dei consumi ha subito un leggero calo. Con 0,87 punti però si attesta comunque sempre al di sopra dei valori minimi dell'autunno scorso. L'incremento delle immatricolazioni di nuovi veicoli e il leggero miglioramento dell'indice della fiducia dei consumatori hanno sicuramente influenzato positivamente l'andamento dell'indicatore dei consumi, sebbene gli impulsi negativi degli altri sottoindicatori abbiano più che controbilanciato la situazione.

Secondo le più recenti stime della Segreteria di Stato dell'Economia (Seco), nel corso dell'ultimo anno il consumo privato ha registrato una costante accelerazione, passando da +0,1 percento nel primo trimestre 2011 a +0,4 percento nel quarto trimestre 2011 (al netto dell'inflazione e destagionalizzato, rispetto al trimestre precedente). Pertanto il consumo ha avuto un andamento contrario a quello dell'economia complessiva, la cui crescita dallo 0,4% nel primo trimestre è scesa allo 0,1% nel quarto trimestre. Grazie a un andamento anticiclico, nell'ultimo anno il consumo privato ha fornito un importante contributo alla stabilizzazione dell'economia impedendo nel quarto trimestre lo scivolamento verso una fase di recessione.

Viste le cifre economiche del quarto trimestre 2011, migliori rispetto alle aspettative, e dato il leggero rasserenamento della congiuntura internazionale, a metà marzo UBS ha adeguato verso l'alto le prospettive di crescita per la Svizzera: per l'intero 2012 si attende una crescita economica dello 0,9 percento (finora: 0,4 percento). Quest'anno tassi bassi, immigrazione costante e prezzi al consumo in calo daranno impulso al consumo privato. Con una crescita attesa dell'1,2%, il consumo privato dovrebbe contribuire alla crescita economica in misura superiore alla media.

Indicatore UBS dei consumi e consumi privati in Svizzera
Consumi privati: variazione in % rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, indicatore UBS dei consumi: livello dell’indice)

Indicatore UBS dei consumi e consumi privati in Svizzera

Calcolo dell’indicatore UBS dei consumi

Con un anticipo di circa tre mesi rispetto alle cifre ufficiali, l’indicatore UBS dei consumi dà un’idea dell’andamento dei consumi privati elvetici, che con circa il 60% rappresenta la componente più significativa del PIL svizzero. L’indicatore precursore UBS è calcolato in base a cinque variabili legate ai consumi: vendite di nuove autovetture, andamento delle vendite nel commercio al dettaglio, numero di pernottamenti in albergo da parte di residenti in Svizzera, indice della fiducia dei consumatori e fatturato delle carte di credito generato tramite UBS presso i punti vendita nazionali. Ad eccezione dell’indice della fiducia dei consumatori, tali dati sono aggiornati con cadenza mensile.

UBS SA

Contatti
Daniel Kalt, capo economista Svizzera
Tel. +41 44 234 25 60

Caesar Lack, Wealth Management Research
Tel. +41 44 234 44 13

Pubblicazioni UBS e previsioni relative alla Svizzera disponibili al sito: www.ubs.com/wmr-swiss-research


www.ubs.com