Comunicati stampa


L’indicatore UBS dei consumi: il livello record nelle immatricolazioni di nuove autovetture testimonia una solida propensione al consumo

Zurigo/Basilea | | Media Releases Switzerland

Dopo l’incremento di fine anno, l’indicatore UBS dei consumi è rimasto praticamente invariato a gennaio. Il persistente aumento di immatricolazioni di nuove autovetture segnala una solida propensione al consumo.

 

Zurigo/Basilea, 28 febbraio 2012 – L’indicatore UBS dei consumi ha subito un calo marginale dagli 0,94 punti di dicembre agli 0,92 di gennaio. L’indicatore dei consumi beneficia in misura massiccia del record di immatricolazioni di nuove autovetture. Non tenendo conto delle oscillazioni stagionali e osservando solo la tendenza alla base, il numero di nuove autovetture immatricolate ha raggiunto la quota massima dal 1995 (data di inizio della registrazione dei dati). La tendenza perdura e punta a un ulteriore aumento. A gennaio le immatricolazioni sono aumentate del 15% rispetto all’anno precedente.

I livelli record nelle immatricolazioni di nuove autovetture sono da ricondurre essenzialmente alla forza del franco e al conseguente calo dei prezzi. Nell’indice nazionale dei prezzi al consumo, per esempio, i prezzi delle nuove automobili a gennaio erano inferiori del 12,4 percento rispetto ai prezzi dello scorso anno. A differenza del dinamico sviluppo registrato dalle immatricolazioni di nuove autovetture, l’andamento degli affari nel commercio al dettaglio si attesta a livelli di recessione. Tale divergenza mette in luce quali settori beneficiano e quali risentono della forza del franco. Ne beneficiano i consumatori, il cui reddito reale aumenta grazie al calo dei prezzi. Ne risentono tra gli altri i commercianti al dettaglio, che registrano una contrazione dei fatturati dovuta al calo dei prezzi finali di vendita, mentre i costi fissi (salari, locazioni) non possono essere ridotti nella stessa misura. Di conseguenza i margini subiscono una pressione massiccia. UBS continua a guardare con ottimismo agli sviluppi del consumo privato e prevede per i prossimi mesi una nuova tendenza al rialzo dell’indicatore dei consumi.

Indicatore UBS dei consumi e consumi privati in Svizzera

Calcolo dell’indicatore UBS dei consumi
Con un anticipo di circa tre mesi rispetto alle cifre ufficiali, l’indicatore UBS dei consumi dà un’idea dell’andamento dei consumi privati elvetici, che con circa il 60% rappresenta la componente più significativa del PIL svizzero. L’indicatore precursore UBS è calcolato in base a cinque variabili legate ai consumi: vendite di nuove autovetture, andamento delle vendite nel commercio al dettaglio, numero di pernottamenti in albergo da parte di residenti in Svizzera, indice della fiducia dei consumatori e fatturato delle carte di credito generato tramite UBS presso i punti vendita nazionali. Ad eccezione dell’indice della fiducia dei consumatori, tali dati sono aggiornati con cadenza mensile.

 

UBS AG

Contatti

Daniel Kalt, capo economista Svizzera
Tel. +41 44 234 25 60

Caesar Lack, Wealth Management Research
Tel. +41 44 234 44 13

Sibille Duss, Wealth Management Research
Tel. +41 44 235 69 54

Pubblicazioni UBS e previsioni relative alla Svizzera disponibili al sito:
www.ubs.com/wmr-swiss-research

www.ubs.com