Comunicati stampa


Il peso del franco forte

Zurigo/Basilea | | Media Releases Switzerland

 

La crescita economica in Svizzera rallenta in modo considerevole. Un andamento confermato dall'indicatore UBS dei consumi rilevato ogni tre mesi. Il franco forte pesa notevolmente sui margini degli esportatori. Tuttavia, la robusta congiuntura interna e la continua domanda proveniente dai mercati emergenti dovrebbero scongiurare una recessione.

UBS outlook Svizzera 4° trimestre 2011

L'indicatore congiunturale UBS, basato sui risultati emersi dal sondaggio condotto tra le aziende industriali, evidenzia un deciso rallentamento della crescita economica svizzera nel 2° semestre 2011. Dopo aver toccato il suo apice nel 3° trimestre 2010 a quota 3,3, l'indicatore ha iniziato a regredire e per il 3° trimestre 2011 segnala una crescita del prodotto interno lordo pari a solo l'1,4%. Per gli ultimi tre mesi di quest'anno, si prevede ancora un'espansione dell'1%.

Nel 3° trimestre, la situazione economica nel settore industriale è decisamente peggiorata. Le commesse in entrata dall'estero sono risultate negative per la prima volta dal 1° trimestre 2010 e anche la domanda interna di beni industriali è rimasta stagnante. Sebbene la produzione sia ancora aumentata, i fatturati non si sono mossi. Il conseguente calo dei prezzi di vendita ha a sua volta comportato una flessione degli utili. Il settore terziario ha tendenzialmente meno difficoltà a gestire la forza del franco rispetto alle industrie, tuttavia ne ha sofferto mediamente maggiormente che nei trimestri precedenti. Dopo cinque trimestri stabili, il fatturato all'esportazione è di nuovo sceso e anche l'utile ha registrato una flessione.

Alla luce dell'apertura del mercato del lavoro e dell'astensione da pratiche di indebitamento eccessivo prima della crisi, da alcuni anni l'economia svizzera cresce a un ritmo più sostenuto di quelle della maggior parte degli altri Paesi industrializzati occidentali. La solida congiuntura interna, in particolare i consumi, dovrebbe consentire all'apparato economico elvetico di soppiantare anche nei prossimi anni gran parte delle economie equiparabili e compensare possibili contrazioni sul fronte dell'export. Gli esportatori continueranno a beneficiare dell'elevata domanda generata dai mercati emergenti. Pertanto, gli economisti di UBS non prevedono nel complesso una recessione per la Svizzera.

I dati dettagliati relativi ai risultati del sondaggio saranno pubblicati da UBS Wealth Management Research nell'ultima edizione di UBS outlook Svizzera. La pubblicazione trimestrale sarà dedicata alla forza del franco svizzero. Economisti e analisti di WMR mostrano come l'attuale livello della moneta elvetica si ripercuote sull'economia e quali possibilità di copertura esistono. Questa edizione darà ampio spazio anche a un'analisi del mercato immobiliare svizzero e ai risultati dell'inchiesta salariale, condotta ogni anno in autunno.

Novità UBS

 

Contatti

Daniel Kalt, Capoeconomista Svizzera
Tel. +41 44 234 25 60

Caesar Lack, UBS Wealth Management Research
Tel. +41 44 234 44 13

Sibille Duss, Wealth Management Research
Tel. +41 44 235 69 54

Stefan R. Meyer, UBS Wealth Management Research
Tel. +41 44 235 38 26

UBS outlook Svizzera:www.ubs.com/research

Pubblicazioni UBS e previsioni relative alla Svizzera sul sito: www.ubs.com/economicresearch / www.ubs.com/wmr-swiss-research

UBS AG

Nell’elaborare le previsioni economiche WMR, gli economisti WMR hanno lavorato in collaborazione con alcuni economisti di UBS Investment Research. Le previsioni e le stime sono attuali solo alla data della presente pubblicazione e potrebbero cambiare in qualsiasi momento.

Indicatore congiunturale UBS e prodotto interno lordo
(Variazioni rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente in %)

Indicatore congiunturale UBS: Indice dello sviluppo economico svizzero dal 1975
Dal 1975 UBS intervista trimestralmente le imprese dell’industria Svizzera sull’andamento degli affari. Sulla base dei dati così ottenuti, e con l’obiettivo di tracciare fedelmente l’andamento congiunturale dell’economia Svizzera, gli economisti di UBS hanno sviluppato l’indicatore congiunturale. L’indicatore congiunturale UBS viene calcolato tenendo conto dei seguenti elementi ricavati dal sondaggio: evoluzione delle commesse totali in entrata nel trimestre trascorso e previsione per il trimestre successivo nonché afflusso di commesse nazionali ed estere, evoluzione della produzione, del magazzino prodotti finiti, dell’organico e delle riserve di lavoro.