Comunicati stampa


Indicatore UBS dei consumi: nuova flessione a febbraio

Zurigo / Basilea | | Media Releases Switzerland

Il febbraio migliore degli ultimi 10 anni per le nuove immatricolazioni di autovetture non è riuscito a compensare l'impulso negativo dell'andamento

A febbraio, l'indicatore UBS dei consumi ha segnato un nuovo calo. Dopo la flessione di gennaio, l'indice ha perso altri 0,20 punti a febbraio scendendo a 1,46 punti. A livello dei sottoindicatori emerge però un quadro contrastante: il febbraio migliore degli ultimi 10 anni per le nuove immatricolazioni di autovetture (cresciute di oltre il 20% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente), la positiva tendenza nel numero di pernottamenti e la maggiore fiducia dei consumatori non sono riusciti a compensare la sensibile contrazione degli affari nel commercio al dettaglio. Dopo due valori nettamente superiori registrati nei due mesi scorsi, a febbraio l'andamento degli affari nel commercio al dettaglio si è contratto notevolmente. Va però sottolineato che questo indice parziale è caratterizzato da una volatilità elevata, e quindi non si esclude una rapida uscita dalla momentanea debolezza.

L'indicatore UBS dei consumi consente di fare un confronto diretto con il tasso di crescita dei consumi privati dell'anno precedente. Ad un livello di 1,46 punti l'indice è appena sotto la nostra aspettativa riguardante la crescita dei consumi privati al netto dell'inflazione per il 2011, pari all'1,6%. I consumi privati e l'economia generale continuano a essere supportati dai bassi livelli dei tassi, dal miglioramento registrato sul mercato del lavoro e dalla continua immigrazione. UBS Economic Research Svizzera conferma il suo ottimismo sull'andamento dell'economia nel suo complesso. Abbiamo innalzato la nostra previsione di quest'anno sulla crescita del prodotto interno lordo svizzero al 2,7%. Il principale fattore trainante sono gli investimenti, ma anche dai consumi privati dovrebbe arrivare un contributo importante.

L'indicatore UBS dei consumi viene calcolato in base a cinque variabili: le immatricolazioni di nuove autovetture, l'andamento delle vendite nel commercio al dettaglio, il numero di pernottamenti in albergo da parte di residenti in Svizzera, l'indice della fiducia dei consumatori, nonché il fatturato delle carte di credito generato tramite UBS presso i punti vendita nazionali.

Indicatore UBS dei consumi e consumi privati in Svizzera
(Consumi privati: variazione in % rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, indicatore UBS dei consumi: livello dell'indice)

Calcolo dell'indicatore UBS dei consumi:

Con un anticipo di circa tre mesi rispetto alle cifre ufficiali, l'indicatore UBS dei consumi dà un'idea dell'andamento dei consumi privati elvetici, che con circa il 60% rappresenta la componente più significativa del PIL svizzero. L'indicatore precursore UBS viene calcolato in base a cinque variabili legate ai consumi: vendite di nuove autovetture, andamento delle vendite nel commercio al dettaglio, numero di pernottamenti in albergo da parte di residenti in Svizzera, indice della fiducia dei consumatori e fatturato delle carte di credito generato tramite UBS presso i punti vendita nazionali. Ad eccezione dell'indice della fiducia dei consumatori, tali dati sono aggiornati con cadenza mensile.

UBS SA


Contatti:

Caesar Lack, Economic Research Schweiz
Tel. +41 44 234 44 13

Elias Hafner, Economic Research Schweiz
Tel. +41 44 234 77 94

Pubblicazioni UBS e previsioni relative alla Svizzera disponibili al sito:
www.ubs.com/wmr-swiss-research