Comunicati stampa


UBS snellisce la propria struttura dirigenziale in Svizzera

Zurigo / Basilea | | Media Releases Switzerland

UBS ha ristrutturato la propria organizzazione in Svizzera ridimensionando il numero delle regioni da otto a quattro e rafforzando la posizione dei responsabili per i servizi alla clientela.

UBS riduce da otto a quattro il numero di regioni della sua organizzazione in Svizzera, come segue: «Svizzera romanda», sotto la direzione di Jean-François Beausoleil; «Altipiano, Svizzera settentrionale e Svizzera centrale», guidata da Roger von Mentlen; «Zurigo», affidata alla responsabilità di Thomas Ulrich; «Svizzera orientale e Ticino», diretta da Stefan Bodmer. Questi cambiamenti entrano in vigore con effetto immediato.

La nuova struttura fa leva sulle circa 300 filiali di UBS in Svizzera e le circa 30 aree di mercato esistenti. I responsabili di quest'ultime garantiscono l'impegno economico e sociale di UBS in ogni località della Svizzera, oltre ad assicurare il forte radicamento geografico dell'istituto. I responsabili delle aree di mercato sono inoltre gli interlocutori di riferimento per le autorità e le associazioni locali.

Franco Morra, CEO Svizzera, ha dichiarato: «Affrontiamo le sfide che si profilano sul mercato svizzero facendo affidamento su una struttura direttiva snellita. Partendo dalla nostra base, rafforziamo l'identità di UBS in quanto banca solidamente radicata in Svizzera. UBS si adopera con tutte le sue forze per tornare ad essere nuovamente un partner affidabile e attendibile per ogni suo cliente in Svizzera. UBS intende fornire un'offerta convincente e facilmente comprensibile sia ai propri clienti titolari di conti e a quelli che si avvalgono delle operazioni di pagamento, alla clientela ipotecaria, alle piccole e medie imprese che alla clientela nell'ambito dell'attività di gestione patrimoniale.

Le attività con la clientela privata saranno affidate alla direzione operativa di Manuel Leuthold, finora responsabile della Regione Svizzera romanda. Fulvio Micheletti si occuperà come sinora delle relazioni con le piccole e medie imprese. Le attività di gestione patrimoniale rivolte alla clientela facoltosa sono affidate alla guida di Walter Arnold, che finora ha rivestito funzioni dirigenziali nell'ambito delle attività di gestione patrimoniale internazionali.