Comunicati stampa


UBS outlook, 2° trimestre 2008 - Dinamica ancora intatta dell'industria svizzera

Zurigo / Basilea | | Media Releases Switzerland

Il settore industriale svizzero prosegue la sua rotta positiva. In base all'ultimo sondaggio UBS, nel secondo trimestre il grado di sfruttamento delle capacità aumenterà addirittura, arrivando al 90,4%. Si inizia a percepire però un certo rallentamento della crescita.

I risultati del sondaggio UBS svolto presso circa 340 imprese si confermano ancora positivi e tracciano il quadro di un'economia svizzera dinamica, anche se con una lieve decelerazione della crescita. Nel primo trimestre lo sfruttamento delle capacità dell'industria si è attestato al 90,1% e per il secondo trimestre si collocherà addirittura a livelli leggermente superiori.

Indicatore congiunturale UBS conferma solidità
L'indicatore congiunturale UBS, un barometro tendenziale calcolato sulla base dei dati del sondaggio, mostra che l'andamento ascendente dell'economia svizzera, dopo aver ormai toccato il suo apice, proseguirà con una flessione solo graduale. Per il primo trimestre 2008 segnala un risultato di tutto rispetto (aumento annuo PIL +3,7%), rilevando un leggero rallentamento congiunturale per il secondo trimestre che però manterrà la crescita a buoni livelli (+3% circa).

Primo trimestre positivo
Quasi tutti i parametri misurati da UBS indicano uno sviluppo degli affari più favorevole rispetto alle attese di fine 2007. Ben il 41% delle imprese ha notificato, a saldo, un aumento delle commesse in entrata e quasi il 50% un incremento del fatturato complessivo. Le attività in ambito nazionale hanno seguito un andamento oltremodo soddisfacente, con ordinativi sempre più consistenti e nessun segnale concreto di riduzione. Altrettanto positiva è stata l'evoluzione sul versante dell'occupazione: da un anno il 30% circa delle imprese, a saldo, procede in ogni trimestre a nuove assunzioni di personale. In confronto all'ultimo trimestre 2007, la dinamica reddituale si è leggermente attenuata, superando comunque nettamente le previsioni di inizio anno improntate a un certo scetticismo.

Sviluppo settoriale omogeneo
Nel primo trimestre l'industria orologiera ha presentato la quota maggiore di aziende con, a saldo, fatturato e utili in aumento, scorte di lavoro più consistenti e prezzi di vendita in ascesa. L'industria alimentare ha messo a segno lo sviluppo più positivo delle commesse in entrata; l'industria tessile ha manifestato la maggiore soddisfazione per gli ordini export. Nel campo dell'elettrotecnica, la gran parte delle imprese ha potenziato, a saldo, il proprio organico. Per contro, in questo settore solo poche aziende sono riuscite ad applicare prezzi di vendita più elevati. Le materie plastiche occupano l'ultimo posto. Non vi è stato alcun settore in cui la maggior parte delle aziende abbia subito una contrazione dei propri affari. Il quadro complessivo che si delinea mostra un panorama settoriale svizzero assai omogeneo: solo le industrie alimentare e orologiera da un lato e quella delle materie plastiche dall'altro si sono discostate di oltre 10 punti (in positivo le prime, in negativo la seconda) dalla media settoriale.

Aspettative solo leggermente più contenute
Le industrie svizzere guardano al futuro prossimo senza grandi preoccupazioni e prevedono un secondo trimestre ancora positivo. In linea con le proprie aspettative programmano un ulteriore ampliamento della produzione e dell'organico. Le imprese che hanno partecipato al sondaggio UBS si dichiarano prudentemente ottimiste per quanto riguarda le commesse in entrata e l'andamento del fatturato e prevedono nel secondo trimestre persino un ulteriore leggero aumento delle scorte di lavoro e degli utili. Tuttavia nel secondo semestre queste prospettive positive potrebbero offuscarsi a causa del recente apprezzamento del franco e dell'attesa flessione della domanda globale.

Contatti:
Daniel Kalt, Responsabile Economic & Swiss Research
Tel. +41 44 234 25 60

Felix Brill, Economic & Swiss Research
Tel. +41 44 234 35 54

Pubblicazioni UBS e previsioni relative alla Svizzera disponibili al sito: www.ubs.com/economicresearch

Indicatore congiunturale UBS e prodotto interno lordo
(Variazioni rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente in %)

Dati (in %):