Comunicati stampa


Annuncio anticipato della perdita netta stimata per il primo trimestre 2008 di circa CHF 12 miliardi

Zurigo / Basilea | | Price Sensitive Information

Emissione di diritti pienamente sottoscritta di circa 15 miliardi di CHF per rafforzare il capitale di categoria 1 Creazione di un'unità separata per gestire determinate posizioni correlate al mercato immobiliare statunitense Marcel Ospel non si ripresenterà per la rielezione all'Assemblea generale ordinaria, gli succederà Peter Kurer come presidente (comunicato stampa separato)

Per mantenere la propria posizione quale una delle banche più solide e con la miglior capitalizzazione a livello mondiale, UBS annuncia un'emissione di diritti pienamente sottoscritta da quattro banche internazionali leader al fine di ricavare un importo di circa CHF 15 miliardi. Per il primo trimestre 2008 UBS prevede una perdita netta di competenza degli azionisti UBS pari a circa CHF 12 miliardi in seguito alle svalutazioni di circa USD 19 miliardi su posizioni legate al mercato immobiliare statunitense. Nel primo trimestre UBS ha ridotto in notevole misura le proprie posizioni connesse al comparto immobiliare, sia mediante adeguamenti delle valutazioni che tramite dismissioni. UBS annuncia altresì la creazione di una nuova unità preposta alla gestione di determinati attivi attualmente illiquidi correlati al mercato ipotecario USA. UBS è fiduciosa di aver preso le misure adeguate per gestire efficacemente le sue esposizioni al mercato immobiliare americano e potersi concentrare sul rafforzamento delle sue attività principali. Marcel Ospel, presidente di UBS, non si ripresenterà per la rielezione all'Assemblea generale ordinaria del 23 aprile 2008. Peter Kurer, attualmente General Counsel di UBS, è proposto per l'elezione al Consiglio di amministrazione in quanto successore di Marcel Ospel come presidente (vedasi comunicato stampa separato).

Nel commentare questi sviluppi, Marcel Rohner, Chief Executive Officer di UBS, ha affermato: «Crediamo che l'aumento di capitale e la creazione di un veicolo preposto a isolare gli attivi problematici dal resto delle attività ci permetteranno di tornare a creare valore duraturo nel tempo. Fanno sì che UBS mantenga una solida capitalizzazione continuando a focalizzarsi sulle esigenze dei clienti. Durante il trimestre, la maggior parte delle attività ha evidenziato utili sostenuti malgrado le difficili condizioni di mercato e UBS ha compiuto ulteriori svalutazioni puntuali nonché venduto posizioni compromesse legate al settore immobiliare statunitense. Gli attivi ponderati in funzione del rischio sono stati ridimensionati, abbiamo adottato misure di controllo dei costi e rafforzato la struttura della banca. Il contesto resta tuttavia difficile e, pur impegnandoci a ridurre ancora considerevolmente le nostre esposizioni, non vogliamo vendere posizioni a livelli estremamente bassi. Con queste misure abbiamo creato la base per superare uno dei periodi più difficili della storia del nostro settore.»

Creazione di un'apposita unità preposta al recupero del portafoglio "workout"

Per motivi di gestione del rischio, UBS ha già convogliato la maggior parte degli attivi relativi al mercato immobiliare statunitense in un'apposita unità distaccata, al fine di separarli dalle altre attività redditizie. UBS annuncia oggi la creazione di una nuova entità che deterrà parti consistenti del portafoglio workout. Inizialmente essa sarà interamente finanziata da UBS, come unica proprietaria. L'intento di UBS è quello di ridurre la sua esposizione in modo da minimizzare gli effetti del deterioramento dei mercati sulle sue principali attività, fornendo al contempo agli azionisti le migliori opportunità di conseguire valore nel tempo.

Risultati stimati per il primo trimestre

Nel primo trimestre i risultati della maggior parte delle attività di UBS sono stati accettabili, dato il contesto di mercato attuale. Le condizioni di mercato per le posizioni relative alle ipoteche residenziali statunitensi sono ancora peggiorate, soprattutto a marzo, provocando ulteriori svalutazioni e perdite in seno all'unità Fixed Income, Currencies and Commodities (FICC) d'Investment Bank. UBS ha utilizzato tutti i parametri di mercato rilevanti e disponibili per valutare le sue posizioni.

Sulla base di stime interne preliminari, per il primo trimestre 2008 UBS prevede una perdita netta di competenza degli azionisti di circa CHF 12 miliardi.

La cifra relativa al primo trimestre 2008 comprende utili ante imposte di circa CHF 2,1 miliardi registrati da Global Wealth Management & Business Banking, in linea con l'andamento storico, e una performance più debole di circa CHF 0,3 miliardi di Global Asset Management. Si prevede che Investment Bank registrerà una perdita ante imposte di circa CHF 18 miliardi. Questa cifra comprende svalutazioni e perdite di circa USD 19 miliardi su posizioni connesse al mercato immobiliare statunitense e relative a crediti strutturati. Gli "auction rate certificates" hanno avuto un effetto negativo. I risultati delle attività su azioni e d'investment banking sono stati soddisfacenti, ma in calo rispetto al primo e al quarto trimestre 2007. Tuttavia, anche i costi sono diminuiti. Il risultato ante imposte del Corporate Center (compresi gli effetti contabili delle obbligazioni convertibili), gli interessi di minoranza e le imposte per il Gruppo producono un risultato positivo compreso tra CHF 3,5 miliardi e CHF 4 miliardi.

Tale risultato comprende effetti contabili di circa CHF 6 miliardi, che riguardano soprattutto il Corporate Center.

Durante il primo trimestre, l'esposizione di UBS alle posizioni connesse al mercato immobiliare subprime residenziale statunitense è diminuita da USD 27,6 miliardi al 31 dicembre a circa USD 15 miliardi e l'esposizione alle posizioni Alt-A è stata ridotta da USD 26,6 miliardi a circa USD 16 miliardi. Questi cambiamenti sono il risultato di vendite di attivi e comprendono gli effetti delle ulteriori svalutazioni. Sono state ridotte anche altre posizioni di rischio.

Per il primo trimestre 2008 Global Wealth Management & Business Banking prevede di conseguire una raccolta netta positiva. Global Asset Management prevede deflussi di fondi netti.

Includendo i ricavi provenienti dall'emissione dei diritti di opzione, il coefficiente BRI totale pro forma sarebbe stato pari a circa il 14,0% e il coefficiente BRI di categoria 1 sarebbe stato pari a circa l'10,6%.

UBS pubblicherà i risultati completi del primo trimestre compresi i dettagli relativi alle posizioni di rischio come previsto il 6 maggio 2008.

Aumento di capitale

Il Consiglio di amministrazione proporrà agli azionisti in occasione dell'Assemblea generale ordinaria (l'"AGO") di rafforzare la base patrimoniale del Gruppo con un aumento di capitale ordinario per un importo di circa CHF 15 miliardi. Se approvato, l'aumento di capitale sarà effettuato attraverso l'emissione di diritti di opzione agli azionisti UBS («diritti di sottoscrizione») che consentirà loro di sottoscrivere nuove azioni nominative UBS SA («emissione di diritti di opzione») ad un prezzo e con un rapporto di sottoscrizione che saranno annunciati.

Il Consiglio di amministrazione chiederà agli azionisti di approvare l'aumento del capitale azionario per un ammontare massimo di CHF 125 000 000, ossia dagli attuali CHF 207 354 734.40 fino a un importo massimo di CHF 332 354 734.40 attraverso l'emissione di al massimo 1 250 000 000 di azioni nominative interamente liberate con un valore nominale pari a CHF 0.10 ciascuna. L'invito all'AGO del 23 aprile 2008, con gli importanti punti all'ordine del giorno, è stato inoltrato in data odierna agli azionisti e pubblicato sul Foglio ufficiale svizzero di commercio. Il 1° aprile 2008 l'aumento di capitale proposto di circa CHF 15 miliardi è stato interamente sottoscritto da JPMorgan, Morgan Stanley, BNP Paribas e Goldman Sachs. JP Morgan e Morgan Stanley insieme a UBS Investment Bank fungeranno da joint global coordinators.

Il prezzo di sottoscrizione delle nuove azioni, il numero definitivo di azioni da emettere e il rapporto di sottoscrizione finale saranno determinati dal Consiglio di amministrazione e comunicati prima dell'inizio della negoziazione dei diritti. In nessun caso il numero di nuove azioni da emettere potrà eccedere la cifra di 1 250 000 000. La negoziazione dei diritti di opzione alla SWX Europe e al New York Stock Exchange dovrebbe avvenire a fine maggio - inizio giugno 2008 e il periodo di esercizio dei diritti di opzione dovrebbe comprendere lo stesso periodo. Il primo giorno di contrattazione delle nuove azioni, il pagamento e la liquidazione dell'emissione dei diritti di opzione dovrebbero situarsi intorno alla metà di giugno 2008. All'atto dell'emissione le nuove azioni saranno quotate allo stesso livello delle azioni nominative già in essere.

Le azioni create a titolo di dividendo in azioni saranno autorizzate a partecipare all'emissione di diritti di opzione. Le obbligazioni convertibili in azioni emesse a marzo 2008 sono soggette a disposizioni anti-diluzione che risulteranno in una riduzione del prezzo di conversione per riflettere il valore teorico dei diritti di sottoscrizione.

Strategia

Il Consiglio di amministrazione di UBS conferma la comprovata strategia di UBS di operare come gruppo unico a livello mondiale nei suoi selezionati segmenti di attività di gestione patrimoniale, asset management e investment banking. Evidenzia però che benché l'obiettivo di UBS è che le sue attività cooperino nell'interesse dei clienti, è anche necessario che ogni attività consegua buoni risultati rispetto alla concorrenza.

Il Consiglio di amministrazione chiede a UBS di aggiornare e rafforzare ulteriormente la sua funzione di sorveglianza del rischio e di ridurre la sua esposizione alle posizioni non liquide iscritte al bilancio e alle posizioni relative alla negoziazione in conto proprio all'origine delle recenti perdite della banca. Sono state prese misure, si continuerà a svilupparne altre nei prossimi 12 mesi, per fare in modo che le attività della banca riflettano un buon equilibrio tra rischio e rimunerazione del rischio. Queste misure garantiranno che il capitale e le capacità del bilancio saranno assegnate in modo coerente con il rischio inerente ad ogni attività. UBS mira a mantenere un coefficiente patrimoniale di categoria 1 a un livello superiore a quello della maggior parte dei concorrenti internazionali.

Il management seguiterà inoltre ad attuare un programma di modifiche strutturali volte a rafforzare l'istituto attraverso la focalizzazione sulle attività con la clientela all'interno di Investment Bank, mediante la riduzione ulteriore del bilancio complessivo e degli attivi ponderati in funzione del rischio, tramite il nuovo schema di finanziamento e avvalendosi di un sistema di controllo dei rischi ancor più rigoroso. L'attuale capacità di rischio utilizzata al di fuori del portafoglio workout è notevolmente minore a quella del passato. Ciò dimostra l'importanza attribuita al ravvicinamento tra le attività di Investment Bank e gli interessi e le capacità delle altre attività di UBS.

La nuova leadership di Investment Bank continuerà a concentrarsi sul ridimensionamento delle attività in linea con le correnti opportunità di mercato, comprese le riduzioni strategiche di tutte le principali categorie di costo. UBS pubblicherà ulteriori informazioni al riguardo a tempo debito. Global Wealth Management & Business Banking e Global Asset Management continueranno incessantemente a concentrarsi sulla soddisfazione delle esigenze a lungo termine della clientela al fine di ampliare la loro quota di mercato, un obiettivo chiave della banca.

Il contesto nel settore finanziario rimane difficile. Il management di UBS considera l'efficienza operativa e la gestione dei costi in tutta l'azienda come obiettivi di performance chiave nei trimestri a venire.

1 Questa cifra non riflette l'aumento del capitale azionario in seguito al dividendo in azioni approvato all'Assemblea generale straordinaria del 27 febbraio 2008. Pertanto, essa sarà incrementata del numero di azioni da emettere in relazione al dividendo in azioni.

Cautionary Statement Regarding Forward-looking Statements

This document contains statements that constitute "forward-looking statements", including, but not limited to, expectations relating to UBS's estimated and future financial condition and performance, including, but not limited to, impairment charges, net result attributable to shareholders, results of UBS's business groups, revenue contribution of FICC, accounting effects under IFRS of fair value treatment of own liabilities and the MCNs, net new money in- and outflows for Global Wealth Management & Business Banking and Global Asset Management, total BIS capital ratio and Tier 1 ratio, statements relating to the capital raising measures described herein; the sufficiency of these measures as compared to current and anticipated impairment of assets and market developments; work-out measures related to impaired or illiquid assets, exit strategies and the effects of distressed market conditions; and global strategy pursued by UBS, structural changes and their effect on profit, operational efficiencies and cost management. While these forward-looking statements represent UBS's judgments and expectations concerning its estimated and future financial condition and performance and future development of its business, a number of risks, uncertainties and other important factors could cause actual results and developments to differ materially from its expectations. These factors include, but are not limited to, (1) the extent and nature of future developments in the credit markets, including the subprime market, and their impact on the financial industry in general and UBS in particular, (2) the occurrence of other market and macro-economic trends, whether as a result of follow-on market developments or due to other unanticipated market trends, (3) the impact of such future developments on UBS's positions, credit and market exposures and short-term and longer-term earnings; (4) successful consummation of the capital raising measures discussed above; (5) successful implementation of global strategy and structural changes; and (6) the impact of all these matters on UBS's capital position, future earnings, operational efficiencies and cost management. In addition, these results could depend on other factors that UBS has previously indicated could adversely affect its business and financial performance which are contained in its past and future filings and reports, including those filed with the Securities and Exchange Commission (the "SEC"). Further information is set forth in those filings and reports, including UBS's Annual Report on Form 20-F for the financial year ended 31 December 2007. UBS is not under any obligation to (and expressly disclaims any such obligation to) update or alter its forward-looking statements whether as a result of new information, future events, or otherwise.

Notice to U.S. Persons

The issuer may file a registration statement (including a prospectus) with the SEC for any offering of securities pursuant to the capital raising measures described herein. Before you invest in any such securities, you should read the prospectus in that registration statement and other documents the issuer has filed with the SEC for more complete information about the issuer and such offering. You may get these documents, once filed, for free by visiting EDGAR on the SEC website at www.sec.gov. Alternatively, the company will arrange to send you the prospectus after filing if you request it by calling +41-44-236-6770 or, if you are calling from the United States of America, by calling toll-free +1-866-541-9689. Our investor relations department would be happy to address any questions you may have. You may reach them at +41-44-234-4100 or, if you are calling from the United States of America, at +1-212-882-5734.

No prospectus or solicitation

This publication constitutes neither an offer to sell nor a solicitation to buy securities. It does not constitute a prospectus within the meaning of Art. 652a of the Swiss Code of Obligations, the Listing Rules of the SWX Swiss Exchange or Art. 13 of the EC Directive 2003/71/EC of the European Parliament and Council dated November 4, 2003 (the "Prospectus Directive"). The offer will be made solely by means of, and on the basis of, a securities prospectus which is to be published. Any investment decision regarding the Subscription Rights or the shares of UBS should only be made on the basis of the prospectus which will be prepared in connection with the Rights Offering, and investors are advised to consult with their bank, broker or investment advisor before taking any such investment decision. The securities prospectus is expected to be published before starts of rights trading and will be available free of charge from UBS, Bahnhofstrasse 45, CH-8001 Zurich Switzerland, and Aeschenvorstadt 1, CH-4051 Basel, or on UBS's website, www.ubs.com.