Comunicati stampa


L'indicatore UBS dei consumi raggiunge livelli elevati

Zurigo / Basilea | | Media Releases Switzerland

L'indicatore UBS dei consumi ha registrato un nuovo aumento a febbraio, segnalando così una solida e costante crescita dei consumi privati in Svizzera che, nel primo trimestre 2007, hanno addirittura registrato una leggera accelerazione.

L'indicatore UBS dei consumi, calcolato su base mensile, è salito a quota 2,03 punti a febbraio, superando così gli 1,95 punti di gennaio e gli 1,89 punti di dicembre. Il rialzo conferma l'attuale clima favorevole ai consumi in Svizzera e avvalora le stime degli economisti di UBS, che riconoscono ai consumi privati un'importante funzione di sostegno dell'espansione economica.

L'indicatore UBS dei consumi viene calcolato sulla base di cinque sottoindicatori: vendite di nuove autovetture, andamento degli affari nel commercio al dettaglio, numero di pernottamenti in albergo da parte di residenti in Svizzera, indice della fiducia dei consumatori e fatturati delle carte di credito generati tramite UBS presso i punti vendita nazionali. L'incremento di febbraio è dovuto sia al miglioramento del sentimento dei consumatori sia all'aumento dell'8,9% rispetto all'anno precedente del numero di nuove immatricolazioni di autovetture. Al contempo, rispetto al mese precedente, l'attività nel commercio al dettaglio ha registrato un nuovo incremento, come dimostrano i risultati del sondaggio condotto dal Centro di ricerche congiunturali del Politecnico di Zurigo (KOF).

Ormai da 12 mesi l'indicatore UBS dei consumi si attesta chiaramente al di sopra della sua media pluriennale di 1,49 punti, evidenziando un trend positivo costante della spesa privata. Al clima favorevole ai consumi contribuisce in particolare la buona situazione del mercato del lavoro svizzero. A fronte dell'elevato grado di sfruttamento delle capacità industriali e della buona situazione degli ordini in entrata, molte imprese sono spinte ad effettuare investimenti di ampliamento e a creare ulteriori posti di lavoro. Oltre alla crescente occupazione, anche l'incremento dei salari reali contribuisce ad aumentare i redditi disponibili per i consumi. La propensione ai consumi delle famiglie dovrebbe quindi mantenersi alta. Per l'anno in corso UBS prevede complessivamente un aumento dei consumi privati pari al 2,1%, dopo l'1,9% del 2006.

Indicatore UBS dei consumi e consumi privati in Svizzera
(Consumi privati: variazione in % rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente; indicatore UBS dei consumi: livello dell'indice)

Calcolo dell'indicatore UBS dei consumi:

con un anticipo di circa tre mesi rispetto alle cifre ufficiali, l'indicatore UBS dei consumi dà un'idea dell'evoluzione dei consumi privati elvetici, che con una quota del 61% rappresentano indubbiamente la componente più significativa del PIL svizzero. L'indicatore anticipatore UBS viene calcolato sulla base di cinque variabili legate ai consumi: vendite di nuove autovetture, andamento degli affari nel commercio al dettaglio, numero di pernottamenti in albergo da parte di residenti in Svizzera, indice della fiducia dei consumatori nonché fatturati delle carte di credito generati tramite UBS presso i punti vendita nazionali Ad eccezione dell'indice della fiducia dei consumatori, tali dati sono aggiornati con cadenza mensile.

Contatti:

Daniel Kalt

Responsabile Economic & Swiss Research

Tel. +41-44-234 25 60

Karin Schefer

Economic & Swiss Research

Tel. +41-44-234 43 94

Pubblicazioni UBS e previsioni relative alla Svizzera disponibili al sito: www.ubs.com/economicresearch