Comunicati stampa


Cambiamento climatico: una realtà indiscutibile

Zurigo/Basilea | | Media Releases Switzerland

Mentre gli studiosi annunciano che il 2007 sarà l'anno più caldo nella storia degli annali, UBS Wealth Management Research pubblica un'ampia ricerca sulle conseguenze per gli investitori.

Il nuovo rapporto «UBS research focus» pubblicato da Wealth Management Research fa riferimento alle più recenti ricerche sul cambiamento climatico, propone una dettagliata analisi suddivisa settore per settore, identifica i principali rischi e opportunità d'investimento e infine fornisce una serie di proposte concrete per le strategie d'investimento. Il rapporto offre pertanto le basi che aiutano gli investitori a gestire l'impatto di un fenomeno senza precedenti mano a mano che se ne delineano le implicazioni.

«Economia dell'effetto serra»
Sebbene siano già disponibili le soluzioni tecnologiche per contenere le emissioni di gas serra, le misure prese a livello globale per creare incentivi alla loro riduzione sono praticamente inesistenti. Il principale fattore capace di attenuare il cambiamento climatico, e quindi determinante per i conseguenti rischi e opportunità d'investimento, è costituito tuttavia dal futuro quadro normativo.
Ciò si spiega per tre motivi:

  • Le crescenti concentrazioni di gas serra sono il risultato di un mal funzionamento del mercato. In generale, le emissioni di gas serra non comportano ancora dei costi.

  • Vi sono poche alternative concorrenziali ai combustibili fossili. Molte energie rinnovabili nonché le tecnologie e i servizi ecoenergetici in grado di attenuare il cambiamento climatico non sono ancora competitivi in termini di costi se paragonate all'energia ricavata da petrolio, gas naturale e carbone.

  • L'energia riveste una grande importanza strategica a livello nazionale.

È l'interesse generale su larga scala suscitato dalle cause del surriscaldamento del pianeta, unito a una normativa più severa sulle emissioni di gas serra, che rende le opportunità legate all'attenuazione del mutamento climatico un investimento interessante.

Il cambiamento climatico: difficile stabilire chi vince e chi perde
Per limitare l'impatto delle direttive in termini di costi, le industrie che emettono gas serra possono investire in tecnologie a basso contenuto di carbonio, negoziare i diritti di emissione, investire in progetti compensativi e fare pressione per bloccare o contestare le normative. Per questo le imprese con una limitata esposizione ai gas serra all'interno di una particolare industria inquinante si trovano in una posizione relativamente forte. Inoltre le imprese che realizzano prodotti con elevate emissioni di gas serra possono ritrovarsi direttamente interessate da queste normative.

Sono particolarmente vulnerabili i settori influenzati dalle condizioni climatiche, così come i settori in cui le attività verrebbero interrotte da eventi meteorologici estremi. Ad esempio si possono citare l'agricoltura, la pesca, la selvicoltura, le centrali idriche, le attività ad alto consumo idrico, ma anche il turismo, la sanità, le assicurazioni e le attività influenzate dalle tempeste quali l'estrazione di petrolio offshore.

Rischi
Il rischio/I rischi a cui un futuro cambiamento climatico potrebbe esporre le imprese e le industrie sono normative più severe, un maggiore deterioramento delle proprietà materiali, il calo di entrate, i danni alla reputazione.

Opportunità
Più le persone saranno incoraggiate a limitare le emissioni di gas serra, maggiori saranno le opportunità d'investimento legate al contenimento degli effetti del cambiamento climatico.
Tali opportunità si suddividono in due categorie distinte:

  • prodotti e processi caratterizzati da una maggiore efficienza energetica e

  • sviluppo di fonti energetiche rinnovabili, a basso contenuto di carbonio

Questi settori e le aree d'investimento al loro interno sono ben posizionati per beneficiare delle condizioni climatiche in mutamento e delle nuove normative.

Contatto:

Kurt E. Reiman

Head Thematic Research

Tel. +41-44-234 85 00