Comunicati stampa


Congiuntura industriale svizzera all'apice

Zurigo / Basilea | | Media Releases Switzerland

Nel terzo trimestre l'attività nel settore secondario svizzero ha raggiunto lo zenit. Secondo l'ultimo sondaggio UBS le imprese prevedono per la parte conclusiva dell'anno un leggero rallentamento della crescita, a livelli comunque elevati.

I risultati emersi dal sondaggio trimestrale condotto a settembre da UBS presso circa 330 industrie in Svizzera hanno superato nettamente le aspettative espresse a giugno. Nel terzo trimestre l'andamento degli affari si è nuovamente consolidato, mettendo a segno il migliore risultato dallo storico boom del 2000. La congiuntura industriale sembra avere così raggiunto il suo culmine, anche se l'indebolimento della dinamica che ne seguirà viene indicato dalle aziende intervistate come assai modesto.

Appiattimento dell'indicatore congiunturale UBS ad alti livelli
Il vigore dell'attuale quadro congiunturale del settore industriale si riverbera sull'intera economia svizzera. L'indicatore congiunturale UBS, elaborato sulla scorta dei dati emersi dal sondaggio trimestrale, segnala una crescita costante e robusta del prodotto interno lordo in termini reali. L'andamento ascendente dovrebbe gradualmente appiattirsi, pur attestandosi anche nell'ultimo trimestre attorno al 3%.

Incidenza positiva sull'occupazione
Nel terzo trimestre, commesse in entrata, produzione, riserve di lavoro e fatturato delle imprese interpellate hanno registrato un aumento accelerato dei volumi. Forti impulsi sono stati impressi, come in precedenza, dalle esportazioni. L'occupazione ha proseguito il suo incremento sostenuta da un ampio sfruttamento delle capacità produttive, pari a ben l'89,4%. Il 35% delle aziende ha accresciuto il proprio organico, mentre solo il 15% ha dovuto procedere a tagli del personale. Il trend dovrebbe proseguire, accentuandosi, anche nel prossimo trimestre. Nell'attuale contesto caratterizzato da prezzi di vendita in tendenziale rialzo quasi la metà degli intervistati ha segnalato un aumento degli utili.

Ottimismo con varie sfumature
Sebbene la dinamica stia perdendo un po' del suo smalto, le aziende conservano intatta la propria fiducia in tutti gli ambiti toccati dal sondaggio. L'intero panorama settoriale resta ottimista, anche se con gradazioni diverse. Le previsioni più rosee sono state espresse ancora una volta dal comparto orologiero, seguito dall'industria metallurgica ed elettrotecnica che prospetta un andamento degli affari superiore alla media. Il comparto tessile e quello della stampa e grafica rimangono su posizioni più prudenti.

Pubblicazioni UBS e previsioni relative alla Svizzera sono disponibili al sito:

Indicatore congiunturale UBS e prodotto interno lordo
(Variazioni rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente in %)


Dati (in %):

Contatti

Daniel Kalt

Responsabile Economic & Swiss Research

Tel. +41 44 234 25 60

Andreas Breitenmoser

Swiss Economic Research

Tel. +41 44 235 39 43

Download