Comunicati stampa


L'indicatore dei consumi UBS continua a segnalare una solida tendenza

| Media Releases Switzerland

Sembra superato definitivamente il picco minimo toccato a febbraio 2005: a giugno l'indicatore dei consumi UBS ha infatti di nuovo messo a segno un lieve rialzo rispetto al mese precedente, attestandosi pertanto attorno ai valori della scorsa estate. Con un anticipo di 3 - 4 mesi sui dati ufficiali, l'indicatore mostra una leggera accelerazione della crescita dei consumi a partire dal secondo trimestre e una complessiva solidità della domanda interna.

Il recente calcolo dell'indicatore dei consumi UBS a giugno 2005 ha evidenziato nuovamente un aumento dei consumi privati in Svizzera. Dopo aver toccato a febbraio il picco minimo di -1,330, l'indicatore si attesta ora a -0,037 (maggio: -0,097), mostrando quindi che i consumi in Svizzera mantengono la rotta della solidità e confermando le previsioni degli economisti di UBS secondo i quali la domanda interna continuerà a sostenere la crescita, nonostante le incertezze congiunturali di alcuni Paesi limitrofi.

Differenze nell'andamento dei sottoindicatori
L'indicatore dei consumi UBS viene calcolato sulla base di cinque sottocategorie che, ad eccezione del sentimento dei consumatori, sono disponibili a cadenza mensile e di regola in tempi piuttosto brevi. Nel secondo trimestre la fiducia dei consumatori ha rilevato un leggero miglioramento. Inoltre, dopo un primo trimestre debole, ad aprile l'andamento degli affari dei commercianti al dettaglio ha registrato una leggera ripresa. A causa di cambiamenti nella metodologia di calcolo, i valori di maggio e giugno non sono stati ancora forniti e hanno pertanto dovuto essere stimati sulla base dell'andamento attuale. Inoltre, si riscontrano problemi anche sul fronte delle statistiche in merito al numero mensile di nuove immatricolazioni di automobili. L'introduzione di una nuova banca dati presso l'ufficio federale competente rende attualmente poco affidabili i dati e ha pertanto provocato la sospensione della loro pubblicazione. Secondo le stime, le immatricolazioni di nuove autovetture risultano tuttora inferiori del 5% circa rispetto ai valori dell'anno precedente, ma dopo un inizio d'anno debole hanno registrato un incremento. Dopo una fase di flessione piuttosto lunga, i pernottamenti alberghieri di turisti svizzeri registrano finalmente una stabilizzazione. La quinta variabile utilizzata per il calcolo dell'indicatore dei consumi UBS corrisponde al fatturato mensile realizzato con le carte di credito UBS nei punti vendita in Svizzera. Da febbraio l'indicatore dei consumi UBS calcolato in base a queste cinque componenti è in costante aumento e ora si attesta solo leggermente al di sotto della media pluriennale.

Gli economisti di UBS prevedono il persistere della ripresa economica Dall'indicatore UBS è deducibile una leggera accelerazione della crescita nei consumi privati. Al contempo, nel secondo trimestre si è registrato un incremento significativo delle importazioni e soprattutto delle esportazioni, il che favorirà la ripresa degli investimenti delle imprese svizzere nel corso di quest'anno. Per il 2005 gli economisti di UBS prevedono una crescita reale dell'economia pari all'1,6%.


Indicatore dei consumi UBS e i consumi privati in Svizzera
(Consumi privati: variazioni rispetto al periodo dell'anno precedente in %; indicatore dei consumi UBS: livello dell'indice)


Zurigo / Basilea, 26 luglio 2005
UBS