Comunicati stampa


Inchiesta salariale UBS: per il 2004 si prevede un leggero aumento degli stipendi

| Media Releases Switzerland

È previsto un incremento del salario nominale pari allo 0,9%

In base all'ultima inchiesta salariale di UBS, nel 2004 i salari nominali aumenteranno dello 0,9%. I partecipanti al sondaggio si aspettano un tasso di inflazione dello 0,5%, in base al quale i salari reali dovrebbero crescere dello 0,4%. Questi i risultati principali della 15a inchiesta salariale UBS che viene condotta annualmente tra aziende attive in 19 settori diversi.

Anche quest'anno, malgrado il difficile contesto operativo, gli aumenti salariali maggiori si prospettano per il settore dell'informatica e delle telecomunicazioni, con un incremento dell'1,9% e del 2,2%, rispettivamente. Anche le aziende del settore energetico si aspettano un forte aumento (2,0%). Sono invece previsti aumenti salariali minimi per i settori più colpiti dalla crisi congiunturale quali il settore tipografico e grafico (0,4%), l'industria orologiera (0,5%) e l'industria automobilistica (0,5%).

Delle imprese che applicano il sistema dei bonus (all'incirca il 70%), una buona metà si attende un taglio dei pagamenti di bonus. Soltanto il 7% prevede bonus leggermente più elevati.

Per quanto attiene alle prospettive congiunturali i partecipanti all'inchiesta si sono mostrati decisamente più ottimisti rispetto all'anno precedente.

La maggiore fiducia in una ripresa economica si riflette anche nella pianificazione del personale delle singole imprese. Il numero di aziende che prevedono tagli al personale è nettamente diminuito rispetto allo scorso anno (2004: 37%, 2003: 52%), mentre alcune stanno già progettando piani del personale più espansivi (17%).

I risultati si basano sull'inchiesta salariale condotta annualmente da UBS. Questo sondaggio è stato eseguito tra il 1° e il 18 ottobre 2003 tra imprese e associazioni di datori di lavoro operanti in 19 settori diversi e che occupano il 57% della forza lavoro in Svizzera. Dal 1989 al 2002, gli aumenti salariali stimati durante i sondaggi si sono scostati in media solo dello 0,36% dai dati ufficiali pubblicati dall'Ufficio federale di statistica (UST).



Zurigo, 29 ottobre 2003
UBS