Comunicati stampa


UBS lancia nuovo Euro Corporates Bond Fund

| Media Releases Switzerland

Negli ultimi anni pochi mercati hanno subito una trasformazione così profonda come quello delle obbligazioni societarie in euro. L'Unione monetaria europea ha infatti semplificato l'accesso al mercato unico dei capitali e sempre più aziende beneficiano delle nuove opportunità che si aprono loro; una situazione, questa, altrettanto favorevole anche per gli investitori.

Per questo gruppo target UBS Global Asset Management ha lanciato UBS (Lux) Bond Sicav - EUR Corporates, un nuovo fondo obbligazionario che permette di accedere in tutta semplicità a un mercato ampio e liquido come quello delle obbligazioni societarie denominate in euro. Tramite un portafoglio ben diversificato di titoli di prim'ordine attentamente selezionati, il fondo ripartisce il rischio di credito aumentando le opportunità di reddito. Allo stesso tempo esso presenta un vantaggioso profilo di rischio/rendimento: rispetto ai titoli di stato, le «corporate» offrono un potenziale di rendimento maggiore, senza un aumento di pari portata del rischio addizionale.

Per l'investitore, sottoscrivere quote di questo fondo significa inoltre operare una scelta lungimirante, poiché a fronte di una ripresa congiunturale le obbligazioni societarie offrono possibilità di reddito superiori a quelle dei titoli di stato di pari durata. Le perdite di corso indotte dal generale aumento dei tassi che si accompagna alla ripresa economica vengono infatti «attutite» dagli utili di corso frutto della diminuzione dei rischi di credito.

I vari corporate bond nella nuova moneta unica attualmente in circolazione sono oltre 800 per un volume di 700 miliardi di euro, un importo pari al 15 percento dell'intero mercato obbligazionario in euro (fonte:Lehman Euro Aggregate).

Due sono le cause di questa dinamica che viaggia controcorrente rispetto alle non proprio rosee prospettive economiche attuali. In primo luogo vanno annoverate le possibilità di finanziamento a condizioni interessanti che questo mercato offre alle aziende. Sempre più società sfruttano infatti la possibilità di procurarsi denaro fresco tramite l'emissione di obbligazioni, oltre che tramite i crediti bancari (relativamente costosi, a breve scadenza e perlopiù soggetti a requisiti rigorosi) o la raccolta di nuovo capitale proprio mediante la borsa (un processo lungo e difficile che gli attuali corsi non rendono particolarmente interessante).

Zurigo / Basilea, 2 aprile 2003
UBS AG