Comunicati stampa


Jens Alder proposto per il Consiglio di Amministrazione di UBS

| Media Releases Switzerland

Zurigo, 11 gennaio 2002 - Il Consiglio di Amministrazione di UBS proporrà, in occasione dell'Assemblea generale che si terrà a Basilea il 18 aprile 2002, l'elezione di Jens Alder, CEO del Gruppo Swisscom, nel massimo organo esecutivo della banca.

Jens Alder (44), dopo i suoi studi di ingegneria elettronica presso la Scuola politecnica federale di Zurigo, ha svolto diverse mansioni dirigenziali presso Standard Telephon & Radio AG, Alcatel STR AG e Motor Columbus AG, prima di essere eletto nella direzione del gruppo Swisscom alla guida del settore Network Services. Dalla fine del 1999 Jens Alder, che ha peraltro conseguito un Master of Business Administration (MBA) presso l'Insead di Fontainebleau in Francia, è a capo della società di telecomunicazioni elvetica in qualità di Chief Executive Officer.

«Sono molto lieto di poter proporre un nuovo membro nel nostro Consiglio di Amministrazione. Jens Alder sarà un ulteriore rappresentante di una generazione di dirigenti giovani e dotati con forte spirito imprenditoriale», ha dichiarato Marcel Ospel, Presidente del CdA di UBS. «Egli saprà dare nuovi impulsi e apportare il suo know-how in un campo sempre più importante come quello delle telecomunicazioni nel nostro CdA.»

Per Jens Alder la nomina è l'espressione della stima di cui non soltanto lui, ma anche la Swisscom quale azienda, gode nel mondo dell'economia e nella società in generale. «Il mio impegno in UBS deve creare valore aggiunto per entrambe le parti. Sono convinto che anche la Swisscom e i suoi clienti potranno beneficiare delle mie esperienze raccolte nel quadro del Consiglio di Amministrazione della maggiore banca svizzera», aggiunge Alder.

Markus Kündig, Vicepresidente del Consiglio di Amministrazione di UBS, porrà fine al suo mandato in occasione dell'Assemblea generale, dopo aver raggiunto il limite d'età previsto dagli statuti. Con la cooptazione di Jens Alder e di Ernesto Bertarelli - CEO di Serono International SA, la cui nomina era stata deliberata già in precedenza - l'organo conterà nuovamente dieci membri.

Basilea/Zurigo, 11 gennaio 2002