Comunicati stampa


UBS e Credit Suisse Group creano un Fondo di risarcimento per gli azionisti Biber.

| Media Releases Switzerland

UBS e Credit Suisse Group hanno costituito un Fondo di risarcimento dotato di complessivi 17 milioni di CHF in favore degli azionisti della Biber Holding AG. La Commissione federale delle banche (CFB) ha espresso la propria approvazione.

UBS e Credit Suisse Group hanno stabilito di destinare a un Fondo di risarcimento i ricavi del valore di 17,010 milioni di CHF (12,745 mio. di CHF per UBS e 4,265 mio. di CHF per Credit Suisse Group) derivanti dalla vendita di azioni Biber. Beneficiari del Fondo saranno gli azionisti della Biber Holding che fra il 14 settembre 1995 e il 17 dicembre 1996 hanno acquistato azioni Biber in borsa e che nell'ambito di tali operazioni hanno subito una perdita. In questo periodo, sia l'UBS sia il Credit Suisse Group hanno venduto azioni Biber che detenevano in proprio. La creazione del Fondo avviene senza riconoscimento di alcun obbligo giuridico.

Il Fondo di risarcimento è amministrato dall'avvocato Karl Wüthrich, dello studio legale Wenger Plattner, mentre la distribuzione dei fondi è sottoposta al controllo della società di revisione Bankrevisions- und Treuhand AG. Le condizioni di partecipazione, nonché le informazioni sulla procedura, saranno pubblicate a inizio febbraio sui quotidiani da parte dell'amministratore del Fondo. I dividendi del Fondo, calcolati in base alle perdite ammesse, saranno corrisposti presumibilmente nell'estate del 2001.

Il Fondo di risarcimento elaborato da entrambe le banche è stato approvato dalla CFB.

UBS e Credit Suisse Group, hanno sottoscritto nel dicembre 1999 un accordo con gli amministratori del fallimento della Biber Holding AG e della Alte PBU che prevede la rinuncia ai dividendi da parte di entrambe le banche per un importo complessivo di 40 milioni di CHF. In tal modo è stato possibile aumentare al 100% la distribuzione del riparto fallimentare per i creditori non finanziari della Biber Holding e della Alte PBU. Dato che i tribunali hanno respinto i ricorsi presentati contro questo accordo da parte di un gruppo di azionisti della Biber Holding, è soddisfatta anche l'ultima condizione per la realizzazione del Fondo di risarcimento.


Basilea/Zurigo 31 gennaio 2001

UBS AG
Credit Suisse Group