Comunicati stampa


Oro & Numismatica UBS - Aste 50 e 51.

| Media Releases Switzerland

Il Servizio Numismatica di UBS SA, Basilea, apre il nuovo anno con due aste che si terranno dal 30 gennaio al 1° febbraio presso l'hotel Radisson SAS nella città sul Reno.

In testa al cartellone vi è l'asta 50 che, in occasione del giubileo, propone in vendita 50 pezzi selezionati rarissimi.

Il relativo catalogo, pubblicato interamente a colori, contiene ingrandimenti e immagini dettagliate delle singole monete, dei lingotti e dei gioielli nonché una presentazione minuziosa che sottolinea le particolarità degli oggetti.

Per la prima volta in Europa saranno messi all'asta, oltre a numerose rarità di tutto il mondo - dai tempi antichi a quelli contemporanei - una moneta e un lingotto d'oro provenienti dalla nave postale americana "S.S. Central America", affondata nel 1857.

Saranno inoltre battuti tre "Gnadenpfennig" della Baviera, del Brandeburgo-Prussia e del Palatinato-Simmern, caratterizzati da uno straordinario tocco artistico. Meritano altresì una particolare segnalazione i calici reali prussiani lavorati con 61 diverse monete, alcune delle quali rarissime.

La stima complessiva dei pezzi battuti all'asta si aggira attorno a 1,4 - 1,8 milioni di franchi svizzeri.


L'asta 51, che avrà luogo subito dopo la prima, comprende 2568 pezzi per una stima complessiva di 2,2 milioni di franchi svizzeri.

Questa edizione propone monete d'oro e d'argento, medaglie e banconote provenienti da diversi paesi. Segnaliamo in particolare le serie di Svizzera, Germania (compreso il Regno di Vestfalia), Russia, Sacro Romano Impero / Austria e paesi sudamericani.

Dapprima saranno battuti all'asta 232 pezzi dalla Svizzera, tra cui una serie unica di banconote rare.

Per quanto riguarda il Belgio, spicca una serie di eccellenti coniature dal Brabante e dalle Fiandre, compresi alcuni pezzi del regno, provenienti dalla collezione di Re Faruq d'Egitto.

L'itinerario dell'asta toccherà in seguito la Germania (467), il Regno di Vestfalia (serie di 100 pezzi), la Francia, la Grecia, la Gran Bretagna, l'Italia, i Paesi Bassi, la Polonia e il Portogallo.

Una componente di assoluto rilievo dell'offerta è rappresentata da 665 pezzi del Sacro Romano Impero / Austria, tra i quali oltre 500 talleri, doppi talleri e tripli talleri, in prevalenza provenienti dal Tirolo.

Citiamo altresì la presenza della Russia con una serie unica da monete di platino da 12, 6 e 3 rubli.

Prima della conclusione del programma dedicato all'Europa, con una rassegna di proposte da Spagna, Cecoslovacchia, Turchia e Ungheria, saranno battuti anche pezzi svedesi, tra i quali eccellono un "Gnadenpfennig" decorativo dalla pregevolissima lavorazione a mano e una medaglia d'oro coniata in occasione della morte di Gustavo Adolfo.

Dopo una serie di pezzi africani saranno proposti - soprattutto nella parte dedicata al Sudamerica - numerosi lotti, molti dei quali formati da monete in parte rarissime. Segnaliamo in particolare la serie di monete brasiliane con oltre 240 pezzi.

L'offerta relativa all'America sarà completata da alcuni pezzi dal Canada nonché da una ricca partita di monete statunitensi. L'asta si concluderà con l'offerta di alcuni pezzi dall'Asia e dall'Australia.

Zurigo / Basilea, 15 gennaio 2001

UBS AG