Comunicati stampa


Perfezionata l'unione tra UBS e PaineWebber.

| Media Releases Switzerland

Il 3 novembre 2000, UBS e PaineWebber hanno perfezionato la loro unione, creando un istituto finanziario leader a livello globale. I costi della transazione ammontano a USD 11,8 miliardi.

L'unione tra UBS e PaineWebber è stata perfezionata come previsto il 3 novembre 2000. "Sono estremamente soddisfatto che abbiamo potuto concludere velocemente e con successo la transazione. Grazie a questa riuscita operazione possiamo garantire una rapida creazione di plusvalore per i nostri collaboratori, clienti e azionisti", ha dichiarato Marcel Ospel, Presidente del Direttorio del Gruppo UBS. "Con PaineWebber quale parte integrante del Gruppo UBS, vantiamo una posizione eccellente nelle attività di gestione patrimoniale negli Stati Uniti e nel mondo. La combinazione tra la posizione di mercato di PaineWebber e la gamma di prodotti di UBS ci offre grandi opportunità di crescita: dal punto di vista strategico le due organizzazioni si integrano in modo ottimale."
Con l'integrazione di UBS Warburg e di PaineWebber nasce un'impresa di servizi finanziari di prim'ordine con un organico di circa 39'000 collaboratori, di cui 28'000 operanti negli USA. In seguito alla fusione con PaineWebber, il portafoglio clienti di UBS aumenta di oltre 2,7 milioni e i patrimoni gestiti dal Gruppo di CHF 865 miliardi.

PaineWebber sarà integrata completamente nel Gruppo d'affari UBS Warburg. L'unità Private Clients di UBS Warburg - con circa 1500 collaboratori - sarà inglobata e quindi gestita dal segmento Private Clients e Asset Management di PaineWebber. Questa nuova unità continuerà ad agire sul mercato statunitense con il marchio PaineWebber. Il settore Capital Market di PaineWebber, che al netto delle previste uscite occuperà 1600 collaboratori, sarà prossimamente unificato con la corrispondente unità di UBS Warburg. UBS prevede di portare a termine l'integrazione entro la fine dell'anno.

Finanziamento del rilevamento di PaineWebber

Per il perfezionamento della transazione, UBS ha acquisito 163,8 milioni di azioni PaineWebber a un prezzo complessivo di USD 11,8 miliardi (CHF 20,8 miliardi). Questo importo è basato sul corso di chiusura dell'azione UBS di CHF 252,5 (SWX Swiss Exchange al 3.11.2000) e sul corso di cambio CHF/USD di 1,762.
Conformemente agli accordi contrattuali, UBS ha corrisposto questa somma con un pagamento in contanti di USD 6,0 miliardi (CHF 10,6 miliardi) e con lo stanziamento di 40,6 milioni di azioni UBS. I risultati definitivi dell'attribuzione saranno pubblicati il 7 novembre 2000 al sito web www.ubs.com/investor-relations. Come già annunciato, in una prima fase UBS ha emesso 12 milioni di azioni con capitale autorizzato, ha utilizzato 7 milioni di azioni proprie di tesoreria e si è procurata le azioni restanti tramite operazioni di prestito di titoli.

A tutt'oggi restano in circolazione 12,7 milioni di opzioni dei collaboratori di PaineWebber, delle quali è prevista la conversione in 6,3 milioni di nuove opzioni UBS con una valutazione attuale di USD 0,5 miliardi (CHF 1,0 miliardo). Attraverso l'esercizio delle opzioni, dalla data di annuncio dell'acquisizione sono affluiti a PaineWebber mezzi propri pari a USD 0,5 miliardi (CHF 1,0 miliardo).
I costi economici per l'acquisizione di PaineWebber ammontano a USD 11,8 miliardi (CHF 20,8 miliardi). Questa cifra risulta dal prezzo di acquisto versato agli azionisti PaineWebber (azioni e quota in contanti), maggiorata del valore stimato delle opzioni circolanti dei collaboratori PaineWebber che UBS dovrà onorare e dedotti i mezzi affluiti attraverso l'esercizio di opzioni dalla data di annuncio dell'acquisizione.

Riacquisto di azioni

A transazione conclusa, UBS ha il diritto di riprendere le sue consuete attività di gestione del capitale. Oggi sarà avviato un programma di riacquisto di azioni proprie che si protrarrà al massimo fino al 30 giugno 2001. I titoli riacquistati non saranno destinati alla distruzione, ma utilizzati nell'ambito di un piano flessibile di gestione del capitale e delle azioni.

A seguito del costante aumento del capitale proprio, per effetto della forte e costante crescita del cash flow, UBS investirà in azioni proprie analogamente a precedenti programmi di riacquisto. L'obiettivo è tuttavia di mantenere anche in futuro la solida capitalizzazione di UBS.

UBS può acquistare giornalmente azioni proprie fino a un massimo del 25% del volume giornaliero medio degli ultimi 30 giorni di negoziazione.

Zurigo / Basilea, 6 novembre 2000

UBS

Cautionary statement regarding forward-looking statements:
This press release contains statements that constitute "forward-looking statements", including, without limitation, statements relating to the implementation of strategic initiatives, including the implementation of the integration of PaineWebber into UBS, and other statements relating to our future business development and economic performance. While these forward looking statements represent our judgments and future expectations concerning the development of our business, a number of risks, uncertainties and other important factors could cause actual developments and results to differ materially from our expectations. These factors include, but are not limited to, (1) general market, macro-economic, governmental and regulatory trends, (2) movements in local and international securities markets, currency exchange rates and interest rates, (3) competitive pressures, (4) technological developments, (5) changes in the financial position or credit worthiness of our customers, obligors and counterparties, and (6) our ability to carry out the integration of PaineWebber into UBS within the scheduled timeframe and to achieve the anticipated resulting benefits of the merger.

Other key factors that we have indicated could adversely affect our businesses and financial performance are contained in our past and future filings and reports, including those filed with the United States Securities and Exchange Commission (the "SEC"). Additional information concerning factors that could cause such a difference can be found in UBS's Second Quarter 2000 Report and other filings made by UBS or Paine Webber with the SEC. Neither UBS nor PaineWebber are under any obligation to (and each expressly disclaims any such obligations to) update or alter its forward-looking statements whether as a result of new information, future events or otherwise.