Comunicati stampa


UBS Art Award 2000 per i giovani artisti - Un omaggio alla pittura del futuro.

| Media Releases Switzerland

Per la prima volta UBS organizza un concorso internazionale di pittura. Sono stati invitati a partecipare all'UBS Art Award 2000 gli studenti di venti accademie dell'arte nel mondo. Sono giunte oltre 300 opere provenienti da dieci paesi. UBS riconferma così il suo contributo attivo alla promozione di giovani talenti, agevolando l'incontro tra arte, banca e pubblico.

In dicembre l'UBS Art Award 2000 sarà consegnato nella Whitechapel Art Gallery di Londra. Il concorso è dedicato agli studenti delle ultime classi di venti accademie artistiche di dieci diversi paesi: Svizzera, Germania, Francia, Italia, Spagna, Gran Bretagna, Stati Uniti, Sudafrica, Australia e Giappone. Il premio internazionale, dedicato alla pittura contemporanea, sottolinea la volontà di UBS di promuovere i giovani artisti di tutto il mondo.

Una giuria di alto livello
L'UBS Art Award 2000, che mette in palio premi per un valore complessivo di CHF 160'000, è articolato in due fasi diverse. In ogni paese una giuria locale seleziona i tre vincitori su scala nazionale, che parteciperanno alla finale di Londra. Una giuria internazionale, composta dai direttori delle principali istituzioni artistiche e di un rappresentante UBS, eleggerà il 7 dicembre prossimo a Londra il vincitore assoluto dell'UBS Art Award 2000, consegnandogli un premio di CHF 30'000 e assegnando CHF 10'000 ad ogni vincitore nazionale. Le opere dei finalisti saranno infine esposte nella Whitechapel Art Gallery di Londra. La mostra continuerà nel 2001 in alcune sedi UBS nei diversi paesi del mondo.

La giuria internazionale è presieduta da Sir Nicholas Serota, il direttore della Tate Gallery di Londra. Inoltre ne fanno parte il prof. Jean-Christophe Ammann, direttore del Museo d'arte moderna di Francoforte, Peter Pakesch, direttore della Kunsthalle di Basilea e il prof. Serge Lemoine, primo responsabile del Museo di Grenoble, la gallerista newyorkese Betsy Miller, responsabile della Robert Miller Gallery, il dott. Umberto Allemandi, editore d'arte torinese e Georges Gagnebin, CEO UBS Private Banking.

Un'opportunità unica per i giovani artisti
L'eccezionalità di questo concorso è rappresentata soprattutto dalle interessanti discussioni che sorgono quando artisti giovani, ancora sconosciuti e provenienti da diverse nazioni vengono giudicati dai principali opinion maker dell'arte contemporanea. Per la maggior parte degli artisti partecipanti, l'UBS Art Award 2000 rappresenta la prima opportunità di potersi presentare in un contesto internazionale. Citiamo Peter Pakesch: "L'organizzazione dell'UBS Art Award è molto coraggiosa, perché non esistono premi analoghi su un livello così elevato, che permettono la partecipazione a studenti di culture assai diverse. Il concorso rappresenta dunque un'opportunità significativa e irripetibile per i giovani artisti che vi prendono parte."

Il numero elevato di studenti (oltre 300), che sino al 31 agosto 2000, ultimo termine utile, hanno consegnato i loro lavori è promettente e conferma il successo che l'UBS Art Award 2000 riscuote presso le principali accademie dell'arte. UBS segue con interesse le prossime selezioni nazionali.

Impegno per promuovere l'arte
L'UBS Art Award 2000 è organizzato da Art Banking, un'unità operativa di UBS Private Banking, che offre consulenza artistica nell'ambito della gestione patrimoniale. Con il supporto dell'esposizione d'arte internazionale ART di Basilea quale sponsor principale, l'UBS Art Award 2000 UBS testimonia l'impegno profuso nel promuovere l'arte contemporanea e nell'intensificare i contatti tra le espressioni artistiche, i suoi clienti e il pubblico.

Zurigo/Basilea, 18 settembre 2000
UBS

Dichiarazioni sull'UBS Art Award 2000

Peter Pakesch, Direttore della Kunsthalle di Basilea (Svizzera) e membro della giuria inter-nazionale
L'organizzazione dell'UBS Art Awards 2000 è molto coraggiosa, perché non esistono premi analo-ghi ad un livello così elevato, che permette la partecipazione a studenti di culture assai diverse. Inol-tre si rivolge ad artisti giovanissimi, che non hanno ancora terminato la loro fase di maturazione artistica e non hanno dunque uno stile consolidato. Il motivo che mi ha indotto a far parte della giuria internazionale è quello di vedere e scoprire cose nuove e, insieme con i colleghi della giuria, analizzare le poliedriche espressioni dell'arte contemporanea. Questa valutazione artistica caratte-rizza l'UBS Art Award 2000, perché è necessario scoprire posizioni insolite e impreviste e i membri della giuria si muovono di pari passo all'origine stessa dell'arte.

L'UBS Art Award 2000 ha una notevole importanza immediata per gli artisti partecipanti, che per la prima volta possono affacciarsi sulla scena internazionale e stringere importanti contatti. Il concorso rappresenta dunque un'opportunità significativa e irripetibile per i giovani artisti partecipanti.

Caterine Lampert, Direttrice della Whitechapel Art Gallery di Londra (Gran Bretagna), sede dell'esposizione delle opere partecipanti all'UBS Art Award 2000
L'UBS Art Award 2000 porterà una ventata d'aria fresca individuando alcuni dei più interessanti giovani pittori di oltre dieci nazioni diverse. La Whitechapel apprezza questa dimensione internazio-nale e attende con trepidazione di dare il benvenuto ai finalisti e ai membri della giuria e di ospitare un'esposizione che promette di essere molto popolare ed intensa.

Sakai Tadayasu, Direttore del Museo di arte moderna, Kamakura, e membro della giuria nazionale in Giappone
Credo che l'UBS Art Award 2000 rappresenti una grande opportunità per approfondire la cono-scenza delle tendenze emergenti tra i giovani artisti giapponesi. In qualità di membro della giuria nazionale volevo scoprire il maggior numero possibile di artisti. Non nutro aspettative particolar-mente ambiziose sui risultati dei concorrenti giapponesi nella classifica internazionale. Ma sono co-munque interessato alla valutazione dell'UBS Art Award 2000 al di fuori del Giappone. Ritengo che il premio per i vincitori potrà avere un effetto decisivo sulla loro carriera.

Prof. Hans-Peter Schwarz, Direttore della Hochschule für Gestaltung und Kunst Zurigo HGKZ, accademia svizzera del design e dell'arte, partecipante al concorso
Per partecipare all'UBS Art Award 2000 sono state interpellate le accademie dell'arte più famose a livello internazionale di dieci paesi diversi. Di conseguenza l'invito che UBS ha rivolto alla HGKZ de-ve essere interpretato come conferma della qualità e il concorso tra le accademie artistiche nel mondo diventa ancora più significativo e interessante. Per la Hochschule für Gestaltung und Kunst di Zurigo HGKZ la partecipazione costituisce dunque un'importante possibilità di profilarsi e posi-zionarsi nel contesto internazionale.

Per gli artisti che vogliono farsi un nome sul mercato internazionale, la partecipazione ai concorsi internazionali è indispensabile. Inoltre il premio di fr. 30'000, che l'UBS Art Award 2000 assegnerà al vincitore, rappresenta per un artista, all'inizio della sua carriera, un importante e motivante so-stegno finanziario.