UBS News Alert


Oslo, Zurigo e Ginevra sono le città più care del mondo

Zurigo/Basilea | | UBS News

Novità UBS: «Prezzi e salari» l'applicazione iPhone mostra gli effetti delle turbolenze delle valute Il dollaro si sta muovendo verso i minimi storici, l'esistenza dell' euro viene messa in questione mentre il franco svizzero si sta apprezzando come non ha mai fatto prima d'ora. UBS Wealth Management Research lancia la nuova applicazione iPhone che mostra gli effetti sulle valute paragonando prezzi e utili in 73 città per 122 beni e servizi in tutto il mondo. L'applicazione è gratuita.

Quanto costa un appartamento di tre piani a Parigi, Chicago o Nairobi? Quanto costano i mezzi pubblici a Giacarta, Londra o Montreal? Quanto guadagna un responsabile di reparto a Zurigo, Buenos Aires o Sidney? Questi sono solo alcuni esempi di possibili confronti tra prezzi e salari che un'applicazione iPhone sviluppata da UBS è in grado di effettuare. Gli utenti iPhone potranno con essa anche osservare l'andamento delle valute: i corsi delle divise vengono aggiornati ogni venti minuti e quindi le indicazioni sono sempre attuali. Gli utenti possono anche partecipare attivamente allo studio, raccogliendo e inserendo dati, e ottimizzare così i risultati dell'indagine su prezzi e salari.

In base ai più recenti dati emersi dallo studio «Prezzi e salari – un raffronto globale del potere d'acquisto», le città più care del mondo sono Oslo, Zurigo e Ginevra. Seguono Copenhagen, Stoccolma e Tokyo. I prezzi per il paniere scelto, comprendente 122 beni e servizi, sono invece particolarmente convenienti a Mumbai, Manila e Delhi.

Le città americane nello studio mostrano un calo dei prezzi rispetto agli anni precedenti. Gli economisti UBS ascrivono questa inversione di tendenza in buona parte al deprezzamento del dollaro americano rispetto alle altre valute mondiali. Nel frattempo la capitale del Venezuela, Caracas, deve fare i conti con elevati livelli di inflazione, situazione che, associata all'agganciamento della moneta nazionale al dollaro USA, ha fatto lievitare i prezzi, influenzando di conseguenza la posizione in classifica della città di Caracas. Una nuova svalutazione del bolivar venezuelano determinerebbe uno spostamento verso il basso.

Chi può permettersi di più?
I lavoratori di Zurigo, Sidney e Lussemburgo godono del potere d'acquisto più elevato in funzione del proprio salario orario netto. Tra i mercati emergenti oggetto dello studio, che si muovono su un livello pressoché simile, Doha e Shanghai fanno registrare una notevole crescita del prodotto interno lordo, migliorando le proprie posizioni.

Metodologia
Ogni tre anni UBS Wealth Management Research pubblica uno studio approfondito «prezzi e salari» che viene aggiornato nei due anni successivi. L'ultima indagine standardizzata dei prezzi e dei salari è stata condotta nel 2009 in 73 città di tutto il mondo. Nel 2010 e di nuovo quest'anno, nel 2011, UBS Wealth Management Research ha adeguato gli indici più importanti emersi dallo studio del 2009 tenendo conto dell'inflazione accumulata, della crescita del prodotto interno lordo (PIL) e delle variazioni intervenute nei tassi di cambio.

Lo studio UBS «Prezzi e salari» 2009, così come gli aggiornamenti al 2010 e al 2011 sono disponibili al seguente link: www.ubs.com/prezziesalari

UBS SA

Global Head Wealth Management Research:
Andreas Höfert, Chief Economist
Tel. +41 44 234 67 96

Europa, Svizzera e altri paesi:
Daniel Kalt, Head Global Economic Research
Tel. +41 44 234 25 60

Ricardo Garcia, Global Economist
Tel. +41 44 234 47 67

Asia Pacifico:
Yonghao Pu, Head Wealth Management Research Asia Pacific
Tel. +85 22 971 86 93

Singapore:
Issel Hartmut, Head Wealth Management Research Singapore
Tel. +65 649 580 30

Stati Uniti d'America:
Thomas Berner, Chief US Economist Wealth Management Research Americas
Tel. +1 212 713 41 08

Messico:
Monica de la Grange, Analyst Wealth Management & Swiss Bank
Tel. +52 55 528 27 771