Novità UBS


UBS Prezzi e salari 2012: Gli stipendi netti più alti a Zurigo, Ginevra e a Lussemburgo

Zurigo/Basilea | | Media Releases Global | Media Releases APAC | Media Releases EMEA | Media Releases Switzerland | About UBS

 

  • Oslo, Zurigo e Tokyo sono le città più care del mondo
  • A Zurigo, Sydney e a Lussemburgo il maggiore potere d'acquisto
  • A Tokyo i prodotti alimentari costano cinque volte di più che a Mumbai
  • A Parigi, Lione e Copenaghen gli orari di lavoro sono i più brevi

La nuova edizione dello studio UBS «Prezzi e salari» analizza il potere d'acquisto dei salari in 72 città in tutto il mondo. Con la 15ª edizione della pubblicazione, UBS offre inoltre una nuova versione dell'app iPhone «Prezzi e salari».

Per garantire la comparabilità mondiale dello studio, i dati raccolti sul luogo in moneta locale sono stati convertiti in una valuta unitaria. Dal 2009 l'euro e il dollaro USA si sono deprezzati rispetto a numerose divise, causando alcuni marcati spostamenti dei livelli dei prezzi e dei salari calcolati da UBS.

Le città più care del mondo

Oslo, Zurigo e Tokyo sono le città più care del mondo. Questa conclusione si basa sui prezzi di un paniere unitario composto da 122 beni e servizi. Se ad esso si aggiungono gli affitti, il livello dei prezzi in particolare di New York, Hong Kong e Dubai registra un balzo in avanti. Il minore costo della vita è stato rilevato nelle metropoli indiane di Delhi e Mumbai.

I salari più alti sono in Nordamerica e in Europa occidentale

I salari lordi più alti sono quelli versati ai lavoratori a Zurigo, Ginevra e Copenaghen. Una volta dedotte le imposte e le spese per le assicurazioni sociali, Copenaghen viene tuttavia sorpassata da Lussemburgo a causa delle maggiori detrazioni. Nella fascia inferiore del livello salariale si collocano Delhi e Mumbai, dove i salari equivalgono solo al 6% della media salariale versata a Zurigo.

9 minuti per un Big Mac a Tokyo

Zurigo è la città in cui i salari hanno più valore. Con il salario netto all'ora corrisposto nella più grande città della Svizzera è possibile acquistare la maggiore quantità di beni e servizi compresi nel nostro paniere unitario rispetto al resto del mondo.

Il modo migliore per illustrare il valore del salario è ricorrere al confronto su scala mondiale del potere d'acquisto di beni il più possibile omogenei. A Tokyo, ad esempio, un Big Mac costa nove minuti di lavoro, mentre a Nairobi l'acquisto richiede 81 minuti di lavoro. A Zurigo un lavoratore può acquistare un iPhone dopo aver lavorato 22 ore, mentre a Manila lo stesso articolo richiede un tempo all'incirca 20 volte più lungo.

A Parigi, Lione e Copenaghen gli orari di lavoro sono i più brevi in assoluto
Registrando oltre 2000 ore di lavoro annue, Asia, Africa, Medio Oriente e Sudamerica sono le aree geografiche in cui si lavora di più, mentre in Europa occidentale i lavoratori beneficiano degli orari più corti e del maggior numero di ferie pagate. Il Sudamerica mostra invece un quadro disomogeneo. A Città del Messico i lavoratori usufruiscono in media di sei giorni di ferie all'anno, il valore più basso rilevato tra le città esaminate, contro i 30 mediamente accordati ai loro colleghi di San Paolo e Rio de Janeiro.

Panoramica delle regioni

Nordamerica

In Nordamerica, i prezzi del nostro paniere standardizzato sono tra i più cari nel confronto internazionale e i salari medi sono i più alti. Per quanto riguarda il potere d'acquisto, tutte le città statunitensi si collocano al di sopra del livello di Toronto e Montreal, soprattutto a causa dei salari netti medi all'ora percepiti nelle città canadesi, inferiori del 20% circa rispetto a quelli versati nelle omologhe statunitensi.

Sebbene negli Stati Uniti il livello dei prezzi sia superiore alla media globale, nelle città nordamericane i prezzi di apparecchi elettronici e di elettrodomestici sono molto convenienti, soprattutto a Miami e Los Angeles, le città che in questo settore esibiscono i costi minori su scala mondiale.

Asia e Pacifico

Nessun'altra regione al mondo presenta al proprio interno differenze così pronunciate di prezzi e salari come l'Asia. A Tokyo, ad esempio, i generi alimentari costano cinque volte di più che a Mumbai e gli stipendi lordi sono dodici volte maggiori di quelli di Delhi.

Nella classifica del potere d'acquisto nazionale in base ai salari netti orari, nessuna delle città asiatiche figura ai primi posti, mentre al secondo posto su scala internazionale si colloca la metropoli australiana di Sydney.

A Sydney e ad Auckland il livello dei prezzi è salito rispetto al 2009 anche a causa del netto apprezzamento delle rispettive monete rispetto all'euro e al dollaro statunitense, ma anche il livello dei salari in entrambe le città è al contempo aumentato.

Europa

Nell'Europa orientale i prezzi di beni e servizi, ma anche i salari, sono inferiori a quelli dell'Europa occidentale. Il divario medio dei prezzi è del 36%, ma tale scarto è più che compensato dai maggiori salari versati nell'Europa occidentale, pari a oltre 3,5 volte quelli dell'Est europeo.

Rispetto al 2009 l'euro ha subito una svalutazione relativamente forte rispetto alle altre monete dell'Europa occidentale e orientale (escluso il leu rumeno). La svalutazione dell'euro si nota anche confrontando i prezzi all'interno dell'Europa occidentale. Ad eccezione del Lussemburgo, tutte le città dell'Europa occidentale che utilizzano l'euro esibiscono prezzi inferiori a quelli delle altre città della regione non facenti parte dell'Unione monetaria.

Svizzera

In termini di prezzi, Zurigo e Ginevra sono tra le città più care in assoluto, ma le retribuzioni salariali sono anche le più elevate. Rispetto a Oslo e Tokyo, città altrettanto care, Zurigo e Ginevra registrano un potere d'acquisto superiore del 30% circa.

UBS SA

Contatti

Andreas Höfert, Capo economista UBS
Tel. +41 44 234 67 96, andreas.hoefert@ubs.com

Loris Centola, Co-Head CIO WM Research
Tel. +41 44 234 28 59, loris.centola@ubs.com

Daniel Kalt, Capo economista UBS Svizzera
Tel. +41 44 234 25 60, daniel.kalt@ubs.com

Hartmut Issel – Head CIO WM Research Apac
Tel. +65 64 958 030, hartmut.issel@ubs.com

Gerit Heinz – Head Research Germany
Tel. +49 69217 96240, gerit.heinz@ubs.com

Roberto Scholtes Ruiz – Head CIO WM Spain
Tel. +34 917 457 044, roberto.ruiz-scholtes@ubs.com

Adolfo Acebras – Analyst Mexico
Tel. ++52 555 2827771 , adolfo.acebras@ubs.com

 

UBS Prezzi e salari: www.ubs.com/research
Pubblicazioni UBS e previsioni relative alla Svizzera disponibili sul sito: www.ubs.com/economicresearch / www.ubs.com/prezziesalari