Novità UBS


UBS lancia una campagna pubblicitaria globale

| About UBS

«Lei e noi: la più forte società finanziaria del mondo.»

NEW YORK, 25 febbraio 2004 - All'insegna del tema «Lei e noi», ha preso il via questa settimana la prima campagna pubblicitaria globale di UBS SA dall'annuncio del marchio unico nell'estate del 2003.

La campagna ruota intorno al tema «Lei e noi: la più forte società finanziaria del mondo» e trasmette la centralità della clientela nel nostro approccio, mostrando i servizi di UBS a livello aziendale, istituzionale e di gestione patrimoniale.

Essa mette in evidenza la sicurezza nelle decisioni finanziarie che caratterizza i nostri clienti, risultato della totale attenzione che UBS riserva all'accertamento degli obiettivi della clientela e, quindi, della creazione di soluzioni finanziarie su misura, finalizzate al loro raggiungimento; soluzioni per le quali UBS attinge alle proprie risorse e capacità a livello globale.

Bernhard Eggli, Responsabile Brand Communication presso UBS, ha affermato: «Ciascun annuncio pubblicitario sottolinea la forza e le risorse di cui disponiamo a livello globale, oltre che il carattere personale della relazione che lega i consulenti e gli altri specialisti ai loro clienti. Ci proponiamo ora alla nostra clientela come «un'unica società» nell'ambito di tutti i settori di attività, concentrandoci particolarmente sulle sue esigenze e sui suoi obiettivi. La nostra campagna è espressione di tutto questo e ne fa il nocciolo dell'esperienza vissuta dalla clientela».

La campagna abbraccia annunci su carta stampata e televisivi, eventi, mostre, attività di sponsorizzazione e attività interne ed è nata in collaborazione con Publicis, l'agenzia pubblicitaria di UBS.

Gli spot televisivi di UBS hanno cominciato ad andare in onda all'inizio di questa settimana sui canali via etere e via cavo e saranno trasmessi nel corso di programmi quali 60 Minutes, The West Wing, Law & Order, Today, Meet the Press, dei principali tornei di golf e tennis, nonché su Fox News e CNN. La prima inserzione pubblicitaria sugli organi di stampa è apparsa sull'edizione del 24 febbraio del Wall Street Journal, del New York Times e del Financial Times e vari cartelloni pubblicitari saranno affissi anche in diversi aeroporti internazionali. La campagna verrà tradotta in varie lingue e si estenderà pertanto anche a Gran Bretagna, Germania, Italia, Francia, Spagna, Hong Kong, Singapore, Taiwan, Corea, Cina, Australia, nonché ai principali organi di stampa commerciale e finanziaria.