Vita di debiti

Ernst Fehr, professore di economia: ci indebitiamo senza volerlo.

Si prega di cliccare sulla foto per aprire la galleria

21.10.2013, Lukas Hadorn (testo) e Lina Müller (illustrazione)

Qualsiasi coupé sportiva diventa un autocarro con le rate del leasing: almeno così si dice. Tuttavia, in Svizzera il leasing per le auto è la forma di finanziamento con fondi di terzi più amata. Secondo l'Ufficio federale di statistica (UST) il 10 % della popolazione vive in una famiglia con almeno un debito simile. Anche mobili, vacanze o elettrodomestici vengono spesso pagati a rate. Complessivamente più del 18 % degli Svizzeri richiede un credito, senza contare l'ipoteca sulla residenza principale. Nella maggior parte dei Paesi l'indebitamento è ancora maggiore.

Ma perché ci indebitiamo? Questo dipenderebbe dalle «preferenze del presente» delle persone, spiega Ernst Fehr, che dirige l'UBS International Center of Economics in Society all'Università di Zurigo. «Vogliamo approfittare al massimo: qui e ora. Dimenticando che poi pagheremo di più.» Ne derivano decisioni distorte dei consumatori ed economicamente parlando sarebbe assolutamente irrazionale nel caso dei crediti a breve termine.

Cambiamento di valori
In linea di principio, però, una buona fetta della popolazione sarebbe «avversa ai debiti », afferma Fehr. «Tante persone hanno un'avversione intrinseca ai debiti.» Anche questo può causare comportamenti economicamente irrazionali. Ad esempio se qualcuno volesse estinguere assolutamente la propria ipoteca - anche se avrebbe più senso lasciarne una parte: i tassi ipotecari sono deducibili dalle tasse. Spesso tale avversione va di pari passo con autodisciplina e autoregolamentazione: capacità importanti per cavarsela.

Ma secondo Fehr i più giovani devono affrontare un'ottica a brevissimo termine: «Basta vedere la pubblicità. La nuova borsetta, il nuovo motorino - con le rate tutto sembra a portata di mano.» Un cambiamento di valori criticato anche dall'associazione svizzera di consulenza per il risanamento dei debiti, preoccupata per «l'aumento di campagne pubblicitarie per il piccolo credito dai contenuti banalizzanti». L'esperienza insegna che gli acquisti a rate hanno un peso rilevante per un buon terzo delle persone indebitate.

Balsamo per il budget

  • Create un budget familiare e non spendete mai di più di quanto incassate.
  • Fissate ordini permanenti per le spese ricorrenti all'inizio del mese e mettete da parte mensilmente dei soldi per le vostre tasse.
  • Mettete da parte dei soldi per le vacanze e i grandi acquisti, ad esempio versando la tredicesima mensilità su un conto separato.
  • Pagate subito le fatture.
  • Confrontate i prezzi e verificate la sottoassicurazione e la soprassicurazione.
  • Le spese per l'abitazione non devono superare il 25 % del reddito.
  • Non accendete mai un nuovo credito per spegnere un vecchio debito.
  • Chiedete aiuto se la montagna di debiti sta aumentando troppo.

Potete trovare uno strumento per il calcolo del budget e consigli su come risparmiare su