Ipoteche UBS
Glossario.

 

Ammortamento

Per ammortamento s'intende il rimborso rateale di un debito. Di solito le ipoteche vengono rimborsate con l'1% circa all'anno. La seconda ipoteca dovrebbe essere ammortizzata entro 15 anni, o comunque entro e non oltre il raggiungimento dell'età di pensionamento. Si può pattuire il rimborso sotto forma di ammortamento diretto o ammortamento indiretto.

Ammortamento Diretto

Le prestazioni concordate nel caso dell'ammortamento diretto riducono effettivamente il debito ipotecario. Il loro importo e le scadenze di rimborso (p. es. trimestrali) sono pattuiti in anticipo, considerando tra l'altro la situazione finanziaria del debitore ipotecario. Con ogni rimborso il debitore ipotecario riduce il proprio debito e, in linea di principio, anche il suo onere da interessi (vedi anche ammortamento indiretto).

Ammortamento Indiretto

In questo caso, il debitore ipotecario non esegue rimborsi diretti del proprio debito. In loro sostituzione, l'importo dell'ammortamento pattuito viene risparmiato su un conto previdenziale del terzo pilastro, che è costituito in pegno alla banca quale garanzia per l'ipoteca. In questo modo cresce il capitale di previdenza, mentre l'importo dell'ipoteca resta uguale. Con l'ammortamento indiretto, il debitore ipotecario si costituisce un capitale per la vecchiaia e gode anche di agevolazioni fiscali (vedi anche ammortamento diretto).

Cartella Ipotecaria

La cartella ipotecaria certifica un credito personale garantito da pegno immobiliare. La cartella ipotecaria è, accanto all’ipoteca di garanzia, il secondo tipo di pegno immobiliare concesso a livello giuridico. Essa viene emessa come cartella ipotecaria cartacea o cartella ipotecaria al portatore. La cartella ipotecaria cartacea è un titolo. La cartella ipotecaria al portatore è un diritto di pegno registrato.

Comproprietà

In caso di comproprietà, a ogni comproprietario spetta una frazione del terreno non divisa esteriormente. Vengono iscritte nel registro fondiario tutte le quote di ogni comproprietario, che può in linea di massima disporre della sua parte. A differenza della proprietà comune vi è in primo piano la proprietà alla cosa comune. Le modifiche delle quote di comproprietà costituiscono sul piano legale un trasferimento di proprietà fondiaria. La relativa convenzione necessita quindi della registrazione pubblica ed è legalmente effettiva solo dopo che è stata iscritta nel registro fondiario. Una tale modifica delle quote di comproprietà genera inoltre ogni volta delle spese ed imposte sui terreni.
(Fonte: www.notariate.zh.ch)

Consolidamento

Dopo la conclusione dei lavori di costruzione, il credito di costruzione viene convertito in un'ipoteca. Questa procedura è denominata consolidamento ipotecario.

Contratto d'Acquisto

Il contratto di acquisto relativo a un terreno deve essere autenticato mediante atto notarile. Oltre alla stipulazione del contratto di acquisto registrato, per l'acquisizione di terreni è necessaria l'iscrizione nel registro fondiario.
(Fonte: www.notariate.zh.ch)

Costi d'Investimento

Per costi d'investimento s'intendono a) i costi di produzione per realizzare un edificio nuovo, come costi per il terreno, le pertinenze, la costruzione e le sue spese accessorie (p. es. tasse, interessi del credito di costruzione) oppure b) il prezzo di acquisto di un immobile esistente o pronto per la consegna.

I costi d’investimento comprendono anche gli investimenti che aumentano il valore e sono impiegati tra l'altro per calcolare l'imposta sugli utili da sostanza immobiliare.

Costituzione in Pegno di Averi Previdenziali

In caso di costituzione in pegno di averi previdenziali per il finanziamento della proprietà di abitazione a uso proprio come garanzia supplementare, contrariamente al prelievo anticipato di averi previdenziali, le prestazioni previdenziali rimangono invariate, ma sono costituite in pegno a favore del datore dell'ipoteca. La costituzione di pegno non ha ricadute fiscali per l'assicurato.

Diritti di Pegno Immobiliari Legali

I diritti di pegno immobiliare legali sono diritti che possono insorgere contro la volontà del proprietario di un fondo. Il legislatore ha privilegiato determinati oneri strettamente correlati al fondo, in modo che il diritto di pegno immobiliare si formi «automaticamente» per l'onere in oggetto (diritto di pegno legale diretto), oppure che il creditore interessato abbia diritto per legge a questo tipo di pegno immobiliare (diritto di pegno legale indiretto).

Il diritto di pegno immobiliare legale è sempre un’ipoteca di garanzia. L'avente diritto non può rinunciarvi in anticipo. Questa disposizione è particolarmente importante per l'ipoteca a favore di artigiani. Esempi di diritti di pegno immobiliare legali: crediti del venditore sopra il fondo venduto, crediti derivanti dalla divisione fra coeredi, o membri di una in - divisione sopra i fondi che spettavano alla comunione, crediti di artigiani, crediti per i contributi sulla quota di ciascun comproprietario (proprietà per piani), crediti del diritto di superficie del proprietario del fondo, premi assicurativi dell'istituto di assicurazione del fabbricato, crediti derivanti da misure edilizie adottate per la prevenzione e la lotta antincendio, crediti derivanti da misure di protezione contro le piene e concessioni per i crediti da imposta fondiaria dei Comuni.
(Fonte: www.notariate.zh.ch)

Diritto di Abitazione

Il diritto di abitazione è una servitù che autorizza il beneficiario ad abitare in una casa, un appartamento o parte di un appartamento. Il diritto di abitazione è personale e può essere esercitato solo dal beneficiario. Esso non può essere né ereditato, né trasferito. I locali su cui gravano diritti di abitazione non possono essere affittati. La persona che beneficia del diritto di abitazione ha però in genere il diritto di far abitare con sé familiari e conviventi (ad es. un'assistente domestica). La persona che beneficia del diritto di abitazione deve dichiarare il valore locativo dei locali su cui grava il diritto di abitazione, e si assume le spese che ne derivano per elettricità, acqua, telefono e paga gli altri diritti di natura pubblica e privata (tasse per i rifiuti e lo scarico, canoni radiotelevisivi ecc.). Le riparazioni e le spese straordinarie, gli interessi ipotecari, i premi assicurativi, le imposte e i diritti sono a carico del/della proprietario/a. Di solito il diritto di abitazione è concesso a vita. Spesso i genitori trasferiscono ai discendenti un terreno, mantenendo il diritto di abitazione o di usufrutto a vita sull'intero terreno o su una parte di esso. La motivazione di un diritto di abitazione deve essere registrata mediante atto pubblico e viene iscritta come servitù nel registro fondiario.

Diritto di Prelazione

Il titolare di un diritto di prelazione ha, in caso di vendita del terreno in questione, la facoltà tramite una dichiarazione di volontà di rivendicare il passaggio di proprietà. Salvo diversamente convenuto, il diritto di prelazione può essere fatto valere se il terreno viene venduto oppure in caso di qualsiasi altro atto giuridico, economicamente equivalente a una vendita (prelazione). Non sono da considerarsi prelazioni p. es. la donazione, la cessione a un erede nell'ambito di una divisione ereditaria e l'acquisto a fini di adempimento di incarichi pubblici.

La concessione di un diritto di prelazione avviene sulla base di un contratto di prelazione che, per essere considerato valido, deve essere registrato mediante atto pubblico. Se invece il prezzo di acquisto non è determinato preliminarmente, è valido il contratto scritto. Per l'allestimento del contratto di prelazione è possibile avvalersi dell'aiuto di un notaio. La durata massima consentita di un diritto di prelazione è di 25 anni. Affinché sia legalmente valido nei confronti di terzi, il diritto di prelazione contrattuale deve essere iscritto preliminarmente nel registro fondiario.
(Fonte: www.notariate.zh.ch)

Domicilio della Famiglia

La legge prevede una tutela particolare per la proprietà abitativa in cui vive la famiglia. I negozi giuridici, che limitano i diritti agli spazi abitativi della famiglia, necessitano in generale del consenso dell'altro coniuge. Questa disposizione vale in particolare per la disdetta del contratto di affitto, la vendita o anche il pegno immobiliare che grava sul domicilio della famiglia. Anche nell'unione domestica registrata, il partner registrato deve autorizzare allo stesso modo i corrispondenti negozi giuridici che interessano il domicilio comune.

Estratto del Registro Fondiario

Un estratto riporta i dati legalmente validi esistenti nel libro mastro per un determinato fondo. Inoltre contiene la denominazione del fondo e il momento della costituzione, la segnalazione di menzioni che sono iscritte nel libro giornale ma non ancora nel libro mastro, nonché altri dati in riferimento al fondo di base (in caso di comproprietà, nonché di diritti autonomi e permanenti assunti con la fattispecie di fondi). L'estratto può essere richiesto dall'ufficio del registro fondiario o da uno studio notarile.

Fideiussione

Obbligo contrattuale del fideiussore di rispondere del debito (principale) del debitore principale nei confronti del creditore. La fideiussione ha quindi lo scopo di garantire il debito principale.

Finanziamento con Averi Previdenziali

I mezzi della previdenza professionale (2º pilastro) e della previdenza individuale vincolata (3º pilastro) possono essere impiegati per il finanziamento della proprietà abitativa ad uso proprio (domicilio principale) tramite la costituzione in pegno di averi previdenziali oppure il prelievo anticipato di averi previdenziali.
L'importo disponibile nella previdenza professionale (2º pilastro) per la promozione della costruzione di abitazioni è riportato sul certificato della cassa pensione, oppure può essere richiesto all'istituto stesso.

Fondo

Ai sensi del codice civile (CC) i fondi sono beni immobili, iscritti nel registro fondiario con diritti autonomi e permanenti, come anche miniere e quote di comproprietà su fondi.
(Fonte: www.notariate.zh.ch)

Imposta sugli Utili da Sostanza Immobiliare

I Cantoni impongono normalmente un'imposta sull'utile conseguito dalla vendita di un immobile (prezzo di vendita meno costi d'investimento). L'imposta deve essere pagata dal venditore. Al proprietario del fondo si raccomanda vivamente di conservare la contabilità dei lavori, il contatto di acquisto e le fatture per gli investimenti che aumentano il valore dell'immobile. La Confederazione tassa gli utili da sostanza immobiliare soltanto se sono stati conseguiti in modo commerciale. Per informazioni dettagliate, contattare l'ufficio delle contribuzioni del Comune di domicilio. Cfr. anche imposta sul trapasso di proprietà.

Imposta sul Trapasso di Proprietà

È un'imposta indiretta sugli affari giuridici, il cui oggetto è costituito dal passaggio di un diritto reale su fondi da una persona all'altra. Si tratta quindi di una tassa a cui vengono assoggettate le operazioni su immobili in quanto tali. In Svizzera le imposte sul trapasso di proprietà non vengono riscosse dalla Confederazione, ma dai Cantoni e/o dai Comuni , ad eccezione dei Cantoni ZH e SZ, che non la impongono. Per informazioni dettagliate contattare l'ufficio delle contribuzioni del Comune di domicilio (vedi anche imposta sugli utili da sostanza immobiliare).
(Fonte: www.estv.admin.ch)

Ipoteca

Prestito assicurato da un diritto di pegno immobiliare. In Svizzera, per questo diritto di pegno immobiliare è prevista la forma dell'ipoteca di garanzia e della cartella ipotecaria.

Ipoteca di Garanzia

Contratto iscritto nel registro fondiario e autenticato con atto pubblico che garantisce un credito mediante ipoteca. L'ipoteca di garanzia è soltanto un mezzo di prova e non una cartavalore. Può essere strutturata come ipoteca capitale o massimale. All'atto pratico esiste anche l'obbligazione ipotecaria al portatore, che invece costituisce una cartavalore vera e propria.

Libor

Acronimo di London Interbank Offered Rate. Il Libor è il tasso d'interesse di riferimento più importante per tante operazioni del mercato finanziario e viene fissato ogni giorno alle ore 11.00 dell'ora di Londra. A tal proposito 20 grandi banche attive a livello mondiale comunicano il tasso d'interesse che applicano per i prestiti concessi alle altre banche. I quattro tassi d'interesse più alti e più bassi vengono eliminati, mentre viene calcolata la media dei 12 tassi rimanenti. Questo valore equivale al tasso Libor valido in tale giornata, pubblicato nei media finanziari più importanti. Il tasso Libor è disponibile solo per le 10 monete più importanti: Franco Svizzero, Dollaro Americano, Euro, Sterlina Britannica, Yen Giapponese, Dollaro Australiano, Dollaro Canadese, Dollaro Neozelandese, Corona Danese e Svedese.

Mercato dei capitali

Mercato per gli investimenti da medio a lungo termine di norma più di dodici mesi. Si differenzia dal mercato monetario, che invece è la piazza per i finanziamenti a breve termine.

Mercato monetario

Mercato per i finanziamenti a breve termine - di solito con durata inferiore a 12 mesi. Si differenzia dal mercato dei capitali, che invece rappresenta la piazza per gli investimenti da medio a lungo termine. Le ipoteche basate sul mercato monetario vengono di solito fissate prendendo come riferimento il Libor.

Mezzi propri

Per finanziare la proprietà abitativa ad uso proprio, di solito si deve apportare il 20% dei costi d'investimento o del valore di mercato tramite mezzi propri come p.es. risorse derivanti da risparmi, eredità, ecc. Una parte di questa percentuale può anche essere finanziata con un prelievo anticipato di averi previdenziali. Inoltre si possono aggiungere le prestazioni proprie, anche se in misura limitata e a determinate condizioni.

Norma SIA

La Società svizzera degli Ingegneri ed Architetti (SIA) cura le norme svizzere in materia di costruzione. Le norme sono regole riconosciute dell'arte edilizia. Attraverso le sue norme, la SIA mette a disposizione dei suoi soci e di tutti i soggetti che operano nell'edilizia strumenti ausiliari idonei per l'esercizio della loro professione. La cura delle norme esistenti, l'integrazione della normativa europea nonché uno sviluppo razionale e ponderato delle norme sono i compiti principali delle commissioni incaricate.
(Fonte: www.sia.ch)

Piano Catastale

Il piano catastale è un documento ufficiale, che riporta il tracciato di confine dei fondi con le corrispondenti terminazioni, nonché gli edifici e le costruzioni fisse. Di solito i piani catastali vengono realizzati dal geometra competente in scala 1:500. In alcuni Cantoni questi piani vengono messi a disposizione anche online ma, contrariamente alla copia autenticata del geometra, un piano in formato elettronico non è giuridicamente vincolante. Il piano catastale contiene di norma le seguenti informazioni dettagliate: tracciato di confine, punti di terminazione, denominazioni delle strade, edifici e impianti fissi, muri di sostegno di dimensioni rilevanti e strutture similari, numero del fondo e del registro fondiario, numeri degli edifici, numeri civici, allineamenti.

Prelievo anticipato di Averi Previdenziali

In caso di prelievo anticipato di averi previdenziali per il finanziamento della proprietà di abitazione a uso proprio, le prestazioni assicurative si riducono di conseguenza. Contrariamente alla costituzione in pegno di averi previdenziali, in questo caso le imposte sono dovute. L'ufficio delle contribuzioni del comune di domicilio informa preliminarmente sull'ammontare delle imposte dovute. Il prelievo di averi della cassa pensione (2° pilastro) viene iscritto nel registro fondiario.

Prestazioni Proprie

Le prestazioni proprie sono lavori di costruzione e ristrutturazione che il proprietario dell'abitazione esegue autonomamente. Le prestazioni proprie possono figurare nei mezzi propri ma, di solito, non vi compaiono per il loro importo intero. Inoltre il committente deve garantire che i lavori possano essere eseguiti a regola d'arte, che i prezzi preventivati siano conformi al mercato e che la liquidità dell'esecutore non sia compromessa oltre misura.

Prezzo di Acquisto

Prezzo effettivo pagato per un immobile. Di solito non è comprensivo dei costi di transazione quali imposte e diritti. Tali costi devono infatti essere pagati separatamente.

Proprietà Collettiva

Si definisce proprietà collettiva il caso in cui più persone sono proprietarie di un bene in comune. Esistono due tipi di proprietà collettiva: la proprietà comune e la comproprietà. La proprietà per piani è un tipo particolare di comproprietà.

Proprietà Comune

Più persone, vincolate ad una comunione per disposizione di legge o per contratto, hanno in comune la proprietà di un fondo, e possono disporne soltanto insieme congiuntamente. I diritti e gli obblighi dei singoli proprietari in comune si determinano principalmente in base alla specie di comunione. I proprietari in comune fanno innanzitutto parte di una «unione di persone / comunione» (p. es. comunione ereditaria). Questa forma di appartenenza vincola anche la loro posizione. I membri delle seguenti «unioni / comunioni» sono in linea di principio proprietari in comune del patrimonio indiviso: comunione dei beni fra coniugi, indivisioni1, comunione ereditaria, società semplice, società in nome collettivo e società in accomandita.
(Fonte: www.notariate.zh.ch)

 

[1] Una sostanza può essere dedicata a beneficio di una famiglia se dei parenti lasciano indivisa un’eredità, o parte di essa, o mettono insieme altri beni per formare un’indivisione (art. 336 CC). Il contratto per costituire un’indivisione richiede per la sua validità l’atto pubblico firmato da tutti i membri o dai loro rappresentanti (art. 337 CC).

Proprietà per Piani

Ad ogni proprietario di una proprietà per piani spetta il diritto di utilizzare e disporre in esclusiva delle parti ad esso assegnate. Il proprietario di una proprietà per piani puo' utilizzare, allestire, vendere e gravare liberamente l'unità assegnata. Al fine di garantire tali diritti a lungo termine, occorre una regolamentazione completa degli obblighi e dei diritti di ciascun proprietario per piani e l'organizzazione della comunità di proprietari per piani.
(Fonte: www.notariate.zh.ch)

Qualità dell'ubicazione

La qualità dell'ubicazione è una valutazione oggettiva e soggettiva della posizione geografica dell'immobile. Una buona ubicazione influisce positivamente sul valore di mercato o sul prezzo di un immobile. I fattori che si ripercuotono sulla qualità dell'ubicazione sono: la posizione rispetto al centro cittadino, panoramica e vista, emissioni acustiche, il soleggiamento, i collegamenti traffico con mezzi pubblici e accessibilità stradali, ecc.

Registro fondiario

Registro pubblico dei diritti reali sugli immobili nonché delle annotazioni e menzioni che comprende libro mastro, libro giornale, piano per il registro fondiario e documenti giustificativi.

Seconda Ipoteca

Detta anche ipoteca di secondo grado o di secondo rango. Prestito ipotecario, il cui valore di anticipazione ammonta normalmente fra il 65% e l'80% dei costi d'investimento o del valore di mercato. La seconda ipoteca presenta un tasso più elevato rispetto a quello della prima ipoteca e di solito deve essere ammortizzata. (vedi anche Prima Ipoteca e Valore d'Anticipo).

Servitù che diminuiscono il valore

Esistono servitù che possono diminuire in modo duraturo il valore di un immobile. Esempi di tali servitù sono divieti di costruzione, diritti di usufrutto, diritti di abitazione ecc. Non diminuiscono il valore i diritti di accesso e transito o i diritti di costruzione per condotte di acqua, gas, scarico o di altro tipo. Le servitù vengono notificate tramite iscrizione nel registro fondiario sulla base di un contratto di servitù registrato pubblicamente.

Sostenibilità

La sostenibilità indica il rapporto fra ammontare del salario lordo e le spese per il terreno/immobile. La sostenibilità viene espressa in percentuale e non dovrebbe essere superiore a un terzo del salario lordo. Le spese si compongono come segue:

- Tasso d'interesse teorico                  (p. es. il 5% del debito ipotecario)
- Spese di manutenzione e accessorie
  (p. es. l'1% dei costi d'investimento o del valore di mercato)
- Ammortamento                                     (p. es. l'1% del debito ipotecario)

Spese di Manutenzione e Accessorie

In genere il proprietario fondiario deve prevedere per il mantenimento del valore del terreno e per i costi d'esercizio dovuti (p. es. per riscaldamento, elettricità ecc.) spese di manutenzione e accessorie annue pari all'1% dei costi d'investimento o del valore di mercato. Per gli edifici più vecchi tali spese possono risultare anche più elevate.

Standard delle Rifiniture

Lo standard delle rifiniture è definito principalmente dai materiali utilizzati (p. es. marmo) e dalla dotazione di cui dispone l'immobile. Alcuni esempi sono: caminetto, stufa svedese, tende motorizzate, locali supplementari ad uso servizi, numero di armadi a muro ecc. Lo standard delle rifiniture ha effetto sul prezzo/valore di un immobile.

Stato dell'Oggetto

Lo stato di un edificio è importante sia per la determinazione del valore di mercato, sia per la valutazione delle spese di manutenzione e accessorie. Se una casa si trova visibilmente in cattivo stato, il datore dell'ipoteca può stimare come elevato il rischio finanziario, benché il prezzo di acquisto sia basso. Infatti le spese necessarie per i lavori di ristrutturazione possono pregiudicare la sostenibilità da parte del mutuatario. Un acquirente interessato non dovrebbe lasciarsi influenzare da foto, bensì dovrebbe visionare personalmente l'oggetto, e in caso di dubbio rivolgersi ad un esperto.

Superficie di Circolazione (SCIR)

La superficie di circolazione SCIR è la parte della superficie netta SN che assicura l'accesso e circolazione all'interno dell'edificio. Fanno parte della superficie di circolazione ad es. di un immobile residenziale le superfici al di fuori dell'appartamento: corridoi, atri d'ingresso, scale, rampe, trombe dell'ascensore ecc.
(Fonte: norma SIA 416/2003)

Superficie di Costruzione (SC)

La superficie di costruzione (SC) corrisponde alla superficie della planimetria delle componenti di costruzione che si trovano all'interno della superficie di piano (SP) e che la racchiudono come ad esempio: pareti esterne e interne, puntelli, davanzali, trasversali luminose di pozzi e camini nonché nicchie di porte e finestre inferiori a 0.25 m2. Gli elementi quali pareti divisorie mobili e pareti-armadio non rappresentano componenti di costruzione ai sensi della presente norma.

Superficie di piano SP

La superficie di piano SP è la superficie in pianta chiusa e coperta dei piani accessibili, contenuta nel perimetro dell’edificio e comprensiva delle superfici di costruzione. Le superfici di spazi vuoti situati al di sotto dell’ultimo piano inferiore accessibile, di spazi vuoti non accessibili delle strutture nonché di piani d'isolamento e sottotetti con un'altezza media inferiore a 1,00 m non vengono conteggiate nella superficie di piano. La superficie di piano SP si suddivide in: superficie netta complessiva e superficie di costruzione SC.
(Fonte: norma SIA 416/2003)

Superficie del fondo

La superficie del fondo può comprendere un'unica particella, più particelle e parti di una o più particelle. La superficie del fondo si suddivide in: superficie edificata SE e superficie libera esterna SLE.
(Fonte: norma SIA 416/2003)

Superficie delle Installazioni (SI)

(Fonte: norma SIA 416/2003) La superficie delle installazioni SI è la parte della superficie netta complessiva disponibile per gli impianti tecnici dell'edificio. Essa comprende i locali tecnici, i locali macchine di ascensori o altri impianti di trasporto, i pozzetti e canali per l'approvvigionamento e lo smaltimento di estensione superiore a 0,25 m2, i piani di installazioni, i locali per serbatoi ecc.

Superficie Netta Complessiva

La superficie netta (SN) è la parte della superficie di piano (SP) fra le componenti di costruzione che vi si trovano all'interno o la racchiudono. La superficie netta complessiva è suddivisa in superficie utile residenziale, superficie di circolazione (SCIR) e superficie delle installazioni (SI).
(Fonte: norma SIA 416/2003)

Superficie Utile Residenziale

La superficie utile residenziale è la parte della superficie netta complessiva che serve allo scopo e all'utilizzo abitativo in senso ampio.
(Fonte: Norma SIA 416/2003)

Tasso d'Interesse Teorico

Il concedente dell'ipoteca utilizza il tasso d'interesse teorico per calcolare la sostenibilità. Esso deve corrispondere a un valore medio nel lungo termine, allo scopo di garantire il finanziamento anche in fasi di rialzo dei tassi. I tassi ipotecari effettivi possono differire da quelli teorici.

Tipi di superficie dell'edificio

I tipi di superficie dell'edificio di uso comune in Svizzera sono definiti dalla norma SIA 416/2003. I singoli tipi di superficie sono costituiti da:

         Superficie di piano (SP)
./.
      Superficie di costruzione (SC)

=       Superficie netta complessiva (SNC)

./.      Superficie di circolazione (SCIR)
./.     
Superficie delle installazioni (SI)

=       Superficie utile residenziale (SUR)

Valore d'Anticipo

Il valore d'anticipo definisce il rapporto esistente tra l'ammontare dell'ipoteca e i costi d'investimento o il  valore di mercato dell'immobile. Il valore d'anticipo viene quantificato in percentuale. Per gli immobili ad uso abitativo proprio (domicilio principale), si richiede di solito un anticipo che copre fino all'80% dei costi d'investimento o del valore venale, ossia per un immobile che costa CHF 500 000 l'acquirente riceve in linea di massima un'ipoteca di CHF 400 000 e deve apportare mezzi propri per un valore di CHF 100 000.

Valore di Mercato

Prezzo conseguibile in circostanze normali in caso di vendita dell'immobile. La determinazione del valore di mercato viene eseguita da un esperto sulla base del valore reale o del valore reddituale. A tale proposito rivestono un ruolo importante età, qualità dell'ubicazione e stato dell'oggetto. Anche servitù che diminuiscono il valore, p. es. un diritto di abitazione, si ripercuotono sul valore di un immobile.

Zona Edificabile

Le zone edificabili sono aree su cui si può costruire secondo le prescrizioni comunali in materia di costruzione e utilizzo. La loro superficie viene definita dal piano delle zone. La zona edificabile è soggetta a varie limitazioni che ne stabiliscono l'utilizzo come p. es. zona centrale, zona residenziale, zona industriale e commerciale ecc. Al di fuori delle zone edificabili definite, in Svizzera sono consentiti soltanto edifici agricoli e ad ubicazione vincolata.

* Numero verde. Eccezioni: i vari provider di telecomunicazioni possono applicare un sovrapprezzo per le chiamate da cellulare, cabina telefonica o dall'estero.